Basket: l’Acea Roma cerca punti a Caserta

Presentato Faisal Aden. Calvani: “È a nostra disposizione. Con i campani ci attende una gara difficile”

di Paolo Sparro
Twitter: @PaoloSparro

calvani aden virtus roma

Marco Calvani, coach Acea Roma, e il nuovo acquisto della Virtus, Aden (fonte immagine: virtusroma.it)

LA CONFERENZA – Tra Juve Caserta e Acea Roma sarà una partita infernale. Al PalaMaggiò gli uomini di Sacripanti sono costretti a vincere alla luce dei pesanti k.o. contro Biella e Montegranaro, dirette concorrenti per la corsa salvezza. Quella con l’Angelico è una sconfitta cocente più per lo smacco di perdere tra le mura amiche che per la posizione in classifica dei lombardi. Eppure a Caserta non tira aria da retrocessione, anche se i tifosi chiedono pronto riscatto contro Roma artefice del sostanzioso passivo maturato all’andata (86-57).

La Virtus deve ripartire dalla bella reazione messa in campo contro l’EA7 Emporio Armani Milano per tornare alla vittoria. Contro i meneghini coach Calvani ha pagato soprattutto le rotazioni corte oltre all’assenza di Gigi Datome, che sarà regolarmente in campo contro i bianconeri. La corsa ai playoff è ancora lunga ma quella contro Caserta è già una tappa fondamentale per non perdere terreno sulle avversarie. Queste le parole del mister alla vigilia: “Caserta vive un momento particolare, i giocatori campani stanno affrontando questa situazione dimostrando attaccamento alla maglia. Ci attende una partita difficile, contro un avversario che da filo da torcere a tutti, su un campo non facile e in una partita storicamente delicata che arriva dopo l’impegno di Milano”.

Vincere potrebbe voler dire non perdere contatto con Cantù e Milano e soprattutto prendere altri due punti su Venezia o Brindisi impegnate nello scontro diretto.

ECCO ADEN – Durante la conferenza prepartita è stato presentato alla stampa il nuovo acquisto Faisal Aden. A fianco del coach e del g.m. Alberani l’esterno somalo si è detto entusiasta della nuova avventura con la Virtus. “Vengo a Roma per dimostrare il mio valore. Ho sfruttato gli impegni con la nazionale, con la quale ho messo a segno il record di punti segnati (59), per dimostrare di essere fisicamente integro e di aver recuperato completamente dal mio infortunio. Sono stato fuori otto mesi: è stata dura, ma ho lavorato per tornare quello di prima. Questa esperienza mi è servita a livello personale per conoscere meglio me stesso e il mio corpo”.

Gettati alle spalle i guai fisici il giovane cotonou può mettersi a disposizione di Marco Calvani che lo vede come sostituto ideale di Dagunduro: “So fare canestro, posso togliere pressione alle altre guardie, ma il mio obiettivo è accontentare l’allenatore in quello che mi chiede e aiutare a tenere alto il livello del ritmo partita e del gioco“. 

LA GIORNATA – Di seguito gli altri incontri della quinta giornata di ritorno di Serie A Beko. Spicca su tutti il derby lombardo tra Cantù e Varese, caratterizzato dalla decisione del prefetto di vietare la trasferta ai sostenitori della Cimberio. Decisione resta confermata nonostante le numerose polemiche. I padroni di casa sospinti dalla NGC Arena cercheranno di intralciare la capolista per interrompere il periodo nero di 4 k.o. nelle ultime cinque partite. I brianzoli saranno sospinti anche dal tifo a distanza del Banco di Sardegna Sassari, che non dovrebbe avere particolari difficoltà con Pesaro, reduce dalla sorprendente vittoria in casa di Siena. La Montepaschi sarà impegnata contro l’Angelico Biella con lo stesso obiettivo della Dinamo: cogliere l’opportunità di accorciare sul primo posto in caso di sconfitta varesina.

Ci sarà lo statunitense Bell tra le fila di Reggio Emilia che attende in casa la lanciatissima Milano. L’Olimpia con il successo di domenica scorsa contro Roma ha centrato la quinta vittoria consecutiva e cercherà di prolungare la sua striscia positiva in trasferta. Sfida interessante quanto inattesa nella parte bassa della classifica. Bologna accoglie il serbo Andusic e libera al contempo Minard, che va al Besiktas nonostante le smentite di una presunta trattativa. Le V-Nere se la vedranno con la Sidigas Avellino che ha sostituito l’infortunato Johnson con l’ex Brandon Brown. Scontro diretto anche in chiave salvezza con Montegranaro, già frustrata dalla situazione societaria, che sarà di scena a Cremona. In lizza per l’ultimo piazzamento playoff Venezia e Brindisi, che si fronteggeranno in terra veneta dove i pugliesi non hanno mai vinto nei 9 precedenti. Nonostante le statistiche avvantaggino i padroni di casa (4 vittorie nelle ultime 5 uscite) la partita resta tra le più incerte.

Potrebbero interessarti anche...

2 risposte

  1. 25 Febbraio 2013

    […] I due punti in classifica sono l’unica nota positiva della trasferta campana. Gli uomini di Calvani sono apparsi svagati, molli e quasi presuntuosi per tre quarti di partita, poi nel finale con un pizzico di fortuna hanno vinto il match. L’Acea Roma per tutta la partita ha infatti faticato a trovare soluzioni alternative a Lawal, che ha sfoggiato la peggior prestazione stagionale. Una prova che fa suonare più di un campanello d’allarme (visti i due ko precedenti): la squadra sembra stanca e soprattutto non più umile come in passato. Intanto 6’ e primi 2 punti in Serie A per il neo acquisto Aden. […]

  2. 25 Febbraio 2013

    […] I due punti in classifica sono l’unica nota positiva della trasferta campana. Gli uomini di Calvani sono apparsi svagati, molli e quasi presuntuosi per tre quarti di partita, poi nel finale con un pizzico di fortuna hanno vinto il match. L’Acea Roma per tutta la partita ha infatti faticato a trovare soluzioni alternative a Lawal, che ha sfoggiato la peggior prestazione stagionale. Una prova che fa suonare più di un campanello d’allarme (visti i due ko precedenti): la squadra sembra stanca e soprattutto non più umile come in passato. Intanto 6’ e primi 2 punti in Serie A per il neo acquisto Aden. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: