Volley, tris italiano in Champions League

Trento, Macerata e Cuneo dominano i rispettivi gironi. Definito il calendario della Final Eight

di Gabriele Farina

Wout Wijsmans, schiacciatore, gioca a Cuneo

Wout Wijsmans, schiacciatore, gioca a Cuneo

Si è chiusa la sesta e ultima giornata di Champions League. Le formazioni del nostro Paese hanno terminato al comando nei loro schieramenti. Sorteggi duri, ma le italiane si dicono pronte alla sfida. Il campionato, intanto, è al giro di boa. Ecco gli abbinamenti della Coppa Italia.

Diatec schiacciasassi – Sei vittorie su sei per Trento. L’Itas è passata anche sul parquet di Belgrado, conquistando il diciottesimo set della manifestazione e cedendo appena il secondo (entrambi in trasferta). Inevitabile il primo posto nel girone, davanti ai polacchi dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle e i francesi del Tours. Chiudono proprio i serbi della Stella Rossa. Il sorteggio ha riservato i russi della Dinamo Mosca, secondi nel loro raggruppamento dietro lo Skra Belchatow.

Il format prevede gare di andata e ritorno. In caso di un successo a testa, si procederà a un golden set. Se la formazione del Trentino dovesse passare il turno, affronterà la vincente della sfida tra Zenit Kazan e Berlino Recycling Volleys, con i russi – nessun set concesso e campioni in carica 2012 – grandi favoriti.

Macerata, missione compiuta – Alla Lube serviva un punto, ne sono arrivati tre contro i belgi dell’Euphony Asse-Lennik, fanalino di coda del gruppo D. Si chiude quindi con cinque vittorie e una sconfitta il cammino dei marchigiani, che chiudono davanti agli sloveni dell’ACH Volley Lubiana (unica formazione in grado di sconfiggerli), alle Generali Unterhaching (Germania) e al Lennik.

Le urne hanno decretato che Macerata affronterà l’Asseco Resovia, seconda nel gruppo di Cuneo. In caso di successo di entrambe le formazioni italiane, sarà derby nel turno successivo.

Sei volte Cuneo – Percorso senza macchie per la Bre Banca Lannutti, capace d’imporsi in ogni confronto del gruppo G. Con il primo posto già in cassaforte, i piemontesi hanno superato 3-1 i romeni del Remat Zalau, ultimi nel girone. Cuneo chiude così davanti ai polacchi prossimi avversari di Macerata e ai francesi dell’Arago de Sète.

La squadra di Piazza se la vedrà ora con Lubiana. Zaksa Kedzierzyn-Kozle contro Noliko Maaseik e Arkas Izmir contro Skra Belchatow completano il quadro dei playoff 12.

Latina ai quarti – In Coppa Cev, la Andreoli è approdata invece al Challenge Round, l’equivalente dei quarti di finale. La squadra laziale affronterà in una doppia sfida i tedeschi delle Generali Unterhaching, già avversari di Macerata nel girone di Champions League. In caso di successo, Latina se la vedrà con la vincente del confronto tra Jihostroj Ceske Budejovice (Repubblica Ceca) e Maliye Milli Piyango Ankara (Turchia).

L’altra formazione di Ankara in Coppa Cev, l’Halkbank, si confronterà con la Knack Roeselare (Belgio). Completano il quadro i francesi del Tours, che saranno dall’altra parte della rete nella gara contro gli ucraini del Lokomotiv Kharkiv.

Campionato al giro di boa – Le tre formazioni impegnate in Champions League hanno chiuso tra le otto di testa la prima parte di regular season, con Trento e Macerata testa di serie nei quarti di Coppa Italia.

L’Itas Diatec Trentino, in testa alla classifica e una sola sconfitta nelle prime undici gare, se la vedrà con la Sir Safety Perugia, capace di sconfiggere Cuneo (triplo 25-22) nell’ultimo scontro di campionato. I piemontesi terminano così quinti e giocheranno sul parquet della Tonno Callipo Vibo Valentia.

La Copra Elior Piacenza ha raggiunto al fotofinish la terza piazza, che permetterà agli emiliani di avere il fattore campo nel derby contro Casa Modena, vittoria e sorpasso su Latina nella gara di domenica (25-22, 20-25, 26-24, 25-18).

L’Andreoli se la vedrà così sul terreno della Lube Banca Macerata, che ha consolidato il secondo posto sconfiggendo in casa Vibo Valentia.

Ininfluente in vista della rassegna il successo dell’Altotevere San Giustino sul campo di Castellana Grotte (20-25, 19-25 e 19-25).

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 7 Gennaio 2013

    […] il secondo e quarto set) e dimostrando di essere una squadra in crescita, come aveva dimostrato il successo contro Cuneo prima del termine dell’anno solare. La gara interna contro Castellana Grotte sarà un’ulteriore […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: