Festival della Disperazione 2022, per «stringere i denti e reagire»

Ad Andria scatta la 6ª edizione del Festival della Disperazione. Abbiamo chiesto al suo direttore, Gigi Brandonisio, perché è così faticoso sopravvivere.

Ipotizziamo che una pandemia sconvolga l’intero assetto del mondo, inteso come pianeta Terra, e che ogni manifestazione culturale, sportiva, istituzionale subisca ritardi, cancellazioni e così via. Ipotizziamo anche che nonostante questa suddetta pandemia ci sia chi, con fatica immane, riesca ad organizzare un festival che nel suo titolo parli di “disperazione“, in due degli anni che saranno ricordati per sempre, da tutti, e che anche successivamente quella stessa “disperazione” dia nuova linfa per esserci ancora, più forti di prima.

In sintesi è questo che sta permettendo al Festival della Disperazione, da oggi al 27 luglio ad Andria, in Puglia, di iniziare per il suo sesto anno, per parlare di quanto sia faticoso sopravvivere in un mondo sempre più sballottolato. Abbiamo chiesto a Gigi Brandonisio, direttore del Festival della Disperazione, perché partire proprio dal tema “Che fatica sopravvivere” e se non si tratta, piuttosto, di una faticosa r-esistenza:

Che fatica sopravvivere non è solo il tema della sesta edizione del Festival della Disperazione ma è  la condizione in cui versa ormai da tre anni. Dopo i primi due anni di pandemia in cui abbiamo fatto i salti mortali per salvaguardare il Festival, realizzandolo sia nel 2020 che nel 2021 in presenza, quest’anno ci siamo trovati a combattere con l’atavico problema di ogni manifestazione artistica: la penuria di risorse. Quindi prima un virus, poi il conto in banca in rosso hanno messo a dura prova l’esistenza del Festival. Non più tardi dello scorso maggio, infatti, le possibilità concrete che il Festival della Disperazione sopravvivesse erano ridotte al lumicino. Poi è stata la disperazione stessa a darci la forza di stringere i denti e di reagire. Più che di r-esistere, anche faticosamente, si è posto il problema di esistere, e nella disperazione più totale abbiamo trovato il motivo stesso dell’esistenza del Festival della Disperazione.

Programma completo Festival della Disperazione 2022, ideato, organizzato e gestito dal Circolo dei Lettori di Andria.

Graziano Rossi

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: