Il Molise accoglie il fotografo Steve McCurry e la sua mostra “Icons”


Fino al 28 aprile 2019 il palazzo ex GIL di Campobasso ospita il fotoreporter statunitense Steve McCurry e la sua mostra “Icons”. Un viaggio alla scoperta dei suoi scatti più belli

mccurry

La locandina dells mostra Icons, dedicata a Steve McCurry

Il Molise, regione italiana che troppo spesso sembra essere “dimenticata”, sta trovando in questi giorni una sua gloria ed una sua ribalta internazionale. Perché è qui, più precisamente al Palazzo ex GIL di Campobasso che con il contributo della Fondazione Molise Cultura, uno dei fotoreporter più famosi al mondo, Steve McCurry è ospitato nel capoluogo molisano con la mostra “Icons“, aperta fino al prossimo 28 aprile.

Le fotografie di McCurry non sono semplici scatti, ma vere e proprie opere d’arte attraverso le quali lo spettatore viene catapultato di volta in volta in mondi diversi.

Come ogni mostra che si rispetti Icons ha un percorso ben delineato, ma a far saltare questo schema è l’anima di chi assiste, che decide liberamente dove farsi trasportare e quanto tempo dedicare alle opere esposte. Diventa così facile perdersi nei meravigliosi mondi pieni di storie che McCurry racconta. Lui non cerca lo scatto perfetto ma aspetta il momento giusto per realizzarlo. La naturalezza del mondo da lui fotografato è la vera chiave del suo successo.

Lo spettatore è quindi rapito dallo sguardo accattivante di un uomo pachistano ma allo stesso tempo essere colto di sorpresa dalla “morbidezza” del volto di un bambino o quello magnetico di una ragazza con il burqa. Al contempo allo spettatore vien voglia di prendere parte ad una partita di calcio assieme a dei ragazzi africani, può ridere o sorridere assieme a due signori brasiliani che stanno bevendo un caffè ma perdersi anche nella tenerezza che offre l’immagine di un elefante appoggiato ad un uomo che legge un libro seduto su una pietra.

Sono più di 100 gli scatti presenti in questo percorso, ognuno di essi ha una storia da raccontare, vissuta attraverso le riflessioni e le emozioni provate dai visitatori. La bellezza della mostra di Steve McCurry è tutta qui. Perché lo spettatore approccia la mostra pensando di andare ad osservare delle fotografie, pensando di doverne solo giudicare la bellezza e ne esce, con la voglia di raccontare le storie e le emozioni che quegli scatti sono stati in grado di trasmettergli.

Icons, Steve McCurry
fino 28 aprile 2019
Palazzo GIL – Ingresso Via Gorizia
Martedì – venerdì 10:00 – 13:00 / 17:00 – 20:00
Sabato, domenica e festivi 11:00 – 20:00
Lunedì chiuso
Info costi: fondazionecultura.it

Andrea Pulcini

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: