La Virtus Roma cade contro Casale Monferrato 68-73

Partita in chiaroscuro per la Virtus Roma, che cede alla capolista Casale. Nel secondo tempo l’allungo decisivo dei piemontesi, che rimangono a punteggio pieno. Per i capitolini, fermi a quattro punti, domenica prossima trasferta contro la Napoli fanalino di coda

©Marta Bandino | Ghigliottina

©Marta Bandino | Ghigliottina

Arriva una sconfitta per la Virtus Roma nell’anticipo della 6ª giornata di Serie A2 Ovest contro Casale Monferrato. I rossoblu si impongono 68-73 al Palazzetto dello Sport al termine di una partita a bassi ritmi, congeniali ai piemontesi ed atipici per i capitolini, che hanno messo la testa avanti nel punteggio solo ad inizio secondo tempo, prima della fuga della Junior.

Con Maresca e Thomas la Virtus ha provato a firmare la rimonta finale ma il talento di Sanders ha creato un solco poi decisivo. Casale sbanca la capitale per la seconda volta in stagione, Roma rimane a quota quattro punti ed ora è attesa dalla trasferta di Napoli.

LA PARTITA – Parte forte Casale che vola sullo 0-4, è di Thomas il primo squillo dei capitolini ma i piemontesi premono subito sull’acceleratore e con le triple di Martinoni e Sanders volano subito sul 3-15. La Virtus va già in apnea e ritrova ossigeno con due triple di Landi (9-15), coadiuvato da un combattivo Benetti; Denegri respinge il tentativo di ritorno dei romani (9-18), con il canestro sulla sirena di fine quarto di Thomas che vale l’11-20.

La Virtus prova ad accorciare ad inizio secondo quarto ma il match si surriscalda per alcune scriteriate scelte arbitrali che portano ad un antisportivo contro Baldasso e ad un doppio tecnico a coach Corbani che ne causa l’espulsione. Casale ne approfitta a cronometro fermo per allungare fino al +10 (15-25), con le triple di Roberts e Maresca i capitolini tornano sul -4 (23-27) ma i piemontesi grazie ad un maggior gioco interno risalgono sul +9 (25-34).

Eppure Sanders si inceppa dalla lunetta mentre Landi è infallibile: l’ex Trieste, insieme ad una tripla di Baldasso, confeziona un parziale di 9-0 che vale il 34 pari dell’intervallo. In avvio di secondo tempo Roberts regala a Roma il suo primo vantaggio di serata (36-34), ma Casale risponde subito con l’artiglieria pesante: con le triple di Blizzard, Severini e Sanders la Junior si porta sul 39-47. Con Thomas e Roberts i capitolini provano a tenere il passo dei rossoblu, con la terza frazione che si chiude sul 50-55.

Ma la Junior non molla la presa e con le triple di Sanders e Blizzard vola sul +11 (54-65). Roma prova un ultimo tentativo per rientrare nel match e con Roberts e la tripla di Maresca tocca il -3 (64-67). Sanders riallunga dal perimetro ma due prodezze di Thomas valgono il -2 (68-70); lo stesso ex Trento non trema dalla lunetta e la Virtus spreca malamente l’ultimo possesso valido per un eventuale aggancio. Casale Monferrato vince 68-73 e rimane imbattuta nel campionato.

IL COMMENTO – L’ha vinta Casale. La Virtus Roma non è riuscita a far correre i suoi avversari, subendo i ritmi più pacati e rallentati dei piemontesi, con un gioco concentrato a metà campo. Una Virtus a lungo fuori giri, che ha trovato scioltezza in attacco solo nell’ultimo quarto. Ma le mortifere doti perimetrali dei rossoblù sono calati come una mannaia sulle speranze virtussine.

Poche le note individuali positive: su tutti un combattivo Maresca che dà seguito all’ottima prova contro Tortona ed un Thomas ultimo a mollare. La doppia doppia di Roberts (14 punti e 12 rimbalzi) non può nascondere un suo rendimento a tratti affannoso, con il lungo americano apparso stanco in alcuni frangenti. Landi sfiora la doppia doppia (14 punti ed 8 rimbalzi) ma se in termini in fisicità ed a cronometro fermo è impeccabile, sparacchia malamente dal campo chiudendo con 2/10.

Segnali di ripresa da parte di Benetti, mentre prova negativa e nervosa per Baldasso (2/14 dal campo). Indecifrabile la prova arbitrale, con un metro di giudizio mai lineare ed il secondo tecnico a Corbani, valso l’espulsione, a noi inspiegabile. Una battuta d’arresto per Roma, che in attacco può dare molto di più: a partire dalla trasferta di Napoli.

VIRTUS ROMA-CASALE MONFERRATO 68-73 (11-20; 34-34; 50-55)
ROMA: Benetti 4, Basile, Maresca 11, Donadoni ne, Baldasso 5, Lucarelli, Landi 14, Vedovato 1, Roberts 14, Thomas 19, Taddeo ne. All: Corbani.
CASALE: Ielmini, Banchero ne, Denegri 5, Tomassini 9, Valentini 3, Blizzard 10, Martinoni 10, Severini 7, Bellan 9, Sanders 20. All: Ramondino.

Matteo Buccellato

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: