Virtus Roma, una vittoria d’autorità: schiantata Tortona 103-88

Netta affermazione della Virtus Roma, che supera Tortona 103-88. È la miglior partita della stagione, con un brillante Thomas da 35 punti ed un intenso match da parte di Landi e Maresca. Sabato prossimo al Palazzetto arriva la capolista Junior Casale

© Marta Bandino | Ghigliottina

© Marta Bandino | Ghigliottina

Vince e convince la Virtus Roma, che doma Tortona 103-88 e si regala la seconda vittoria della sua stagione. Capitolini a tutto campo quest’oggi, arcigni e cinici in difesa, brillanti e costanti in attacco. Thomas dà sfoggio delle sue capacità balistiche e firma 35 punti, Roberts si “ferma” a quota 24, mentre sono splendidi Landi e Maresca, il primo sempre più inamovibile nelle gerarchie di coach Corbani ed il secondo “man of the match” per noi, che azzecca ogni scelta su ambo i lati del campo. Secondo acuto consecutivo e Roma che sale a quota 4 punti in classifica, ora attesa dall’ostica sfida con quella Casale Monferrato ancora imbattuta.

LA PARTITA – Il primo canestro del match è di Mei, che prova a regalare ai suoi un primo mini-allungo (2-5). Ma Roma fin da subito è disciplinata sia in attacco che in difesa, e trascinata da un super Thomas si porta avanti sul 12-8, allungando fino al 24-11 con la tripla del baby Lucarelli.

Mei dall’arco accorcia per Tortona, la Virtus si becca un ingiusto antisportivo con Baldasso ma con la tripla di Landi chiude il primo quarto sul 27-16. Maresca porta la Virtus sul +13 (29-16) in apertura di seconda frazione ma per Tortona inizia ad ingranare il fattore Johnson, che con due triple riavvicina i bianconeri.

Thomas è sempre protagonista dell’attacco dei capitolini e coadiuvato da Roberts cerca di dare a Roma una distanza di sicurezza, spezzata però sempre da un incontenibile Johnson che nel solo secondo quarto piazza cinque triple e 18 punti. Il primo tempo si chiude con Roma avanti di una sola lunghezza (51-50).

Roberts lancia la Virtus sul +4 (56-52) ma Johnson trova ancora l’ispirazione dal perimetro ed impatta sul 58 pari. Con Sorokas e Spanghero i piemontesi trovano il vantaggio (60-63), ma Roma non si disorienta ed attaccando il canestro costringe Tortona ad esaurire presto il bonus falli. Landi è impeccabile dalla lunetta e Maresca è determinante su ogni lato del campo: la Virtus dà una nuova spallata a Tortona e proprio con Landi trova un formidabile long-two sulla sirena del quarto che vale il 79-69.

I bianconeri però trovano una reazione ad inizio ultima frazione che dà vita ad un parziale di 8-0 che vale il -4 (81-77). Sono Thomas e Roberts a togliere Roma dai guai, con Baldasso che spara la tripla del +8 (89-81). Spanghero prova a riavvicinare Tortona ma la Virtus non trema: la tripla di Landi è il sigillo finale (96-88), con Roma che sfonda anche quota 100 vincendo 103-88.

IL COMMENTO – C’era chi voleva un Corbani a rischio esonero, con il coach dei capitolini che si sarebbe giocato la permanenza sulla panchina della Virtus contro Trapani e Tortona. La squadra esce da queste due gare con altrettante vittorie, completamente rigenerata e con una nuova fiducia.

Frutto quest’oggi di una gara più che soddisfacente, con una fase difensiva intensa ed aggressiva che sconta solamente l’incredibile secondo quarto del bianconero Johnson nel tiro dalla distanza. Nonostante il 24% dall’arco la Virtus domina nel gioco interno (78%), con uno spaziale Thomas da 35 punti, 6 rimbalzi e 6 assist ed un roccioso Roberts da 24 punti ed 8 rimbalzi.

Ma la pattuglia italiana fa faville, con un Maresca a tutto campo che spegne Johnson, recupera palloni ed in attacco fa sempre la cosa giusta. E quel Landi (19 punti) che ormai è un fattore imprescindibile per la Virtus, infallibile a cronometro fermo e che sotto canestro è sempre l’ultimo ad arrendersi. Buoni sprazzi di un Baldasso impreciso al tiro dal campo ma sempre più a proprio agio nel ruolo di playmaker titolare e di un Vedovato da 4 punti, oggi promosso a terzo lungo di squadra in termini di minutaggio in campo davanti a Benetti.

Tiene il parquet Basile mentre prima gioia in maglia Virtus Roma per Lucarelli, autore dei suoi primi tre punti in carriera tra i senior. La crescita di Roma prosegue senza soste, ed oggi segna la miglior prova della stagione. Sabato prossimo sfida a Casale Monferrato, prima della classe ancora imbattuta.

VIRTUS ROMA-TORTONA 103-88 (27-16; 51-50; 79-69)
ROMA: Benetti, Basile 2, Maresca 8, Donadoni ne, Baldasso 8, Lucarelli 3, Landi 19, Vedovato 4, Roberts 24, Thomas 35, Taddeo ne. All: Corbani.
TORTONA: Meluzzi, Stefanelli 5, Sorokas 15, Radonjic 2, Divac ne, Quaglia 5, Garri 9, Mei 10, Johnson 30, Spanghero 12. All: Pansa.

Matteo Buccellato

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: