Il viaggio di Attraversamenti multipli

Un festival dell’arte nel cuore di Roma, fra teatro, danza, performances e video

di Silvia Cresci

fonte immagine: attraversamentimultipli.it

fonte immagine: attraversamentimultipli.it

Anche quest’anno, a dodici anni dalla prima edizione del 2001, la città di Roma ospiterà il festival dell’arte Attraversamenti multipli, ideato da Margine Operativo.

Un albero in primo piano con il deserto sullo sfondo è l’immagine rappresentativa di questa edizione del festival che quest’anno più che mai vuole fare riferimento alla situazione di crisi economica a cui è legato il taglio dei fondi destinati alla cultura, che ha visto direttamento coinvolto anche questo progetto.

Saranno due i week end dedicati agli eventi artistici di Attraversamenti Multipli, tutti ad ingresso gratuito. Il 13 e 14 dicembre saranno le due giornate in cui troveranno spazio performances e spettacoli serali, mentre il 21 e 22 dello stesso mese due mercati all’aperto della capitale accoglieranno performances urbane. I luoghi designati per lo svolgimento del festival sono Largo Spartaco e Piazza Santa Maria Consolatrice, nei quartieri di Quadraro e Casalbertone e lo spazio teatrale di Centrale Preneste Teatro, al Pigneto.

Gli spettacoli prendono spunto da alcune tematiche ben specifiche tra cui il mondo del lavoro, la resistenza, le relazioni, la fragilità della vita, la rabbia e le fiabe al tempo della crisi.

Tra gli eventi in programma per le giornate di venerdì 13 e sabato 14 dicembre c’è Movie, un progetto presentato da Margine Operativo e Boomerang Fest che raccoglie una serie di corti di generi diversi girati a Roma nel 2013. Per sabato 14 si propone invece lo spettacolo drammatico L’Eremita contemporaneo. Made in ILVA che, ideato dalla compagnia bolognese Instabili Vaganti, getta luce sulla condizione dell’operaio in una società capitalistica che lo imprigiona quasi fosse una gabbia. Sempre nella stessa serata di sabato, presentato da 7-8 Chili andrà in scena la performance Hand Play, incentrata sul dialogo tra mondi differenti che è alla base di ogni rapporto di coppia.

fonte immagine: noigiovani.it

fonte immagine: noigiovani.it

Per quanto riguarda le performances all’aperto, Rosabella Teatro di Giulio Stasi ha in programma per sabato 21 dicembre Accidente Glorioso 6 – Fotografo de Accidentes, in cui vi sono morte e rinascita immortalati negli scatti di un fotografo che ha scelto gli incidenti stradali come oggetto della sua arte.

Domenica 22 dicembre, in Piazza S. Maria Consolatrice, la compagnia teatrale Ondaurto Teatro presenterà poi C’era una volta, una performance che proietta un mondo fiabesco con tanto di Regina e specchio magico, nella realtà cittadina, creando degli effetti che hanno del surreale.

Attraversamenti Multipli, Roma 13-14 e 21-22 dicembre

per info: http://www.attraversamentimultipli.it 

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: