Formula 1: a Baku in una gara che regala emozioni trionfa Sergio Perez

Vince Perez, Verstappen si ritira e Lewis Hamilton è fuori dai punti. Questi alcuni dei momenti salienti del Gp dell’Azerbaijan.

È stata una gara dalle mille emozioni quella di Baku, nel Gran Premio dell’Azerbaijan vince con merito Sergio Perez, abile a sfruttare una serie di fortunati eventi ed a conquistare con la Red Bull la sua prima vittoria e contemporaneamente il suo primo podio. Colpo di coda di Sebastian Vettel, bravissimo a portare il primo podio alla Aston Martin. Chiude il podio un redivivo Pierre Gasly con l’Alpha Tauri.

GARA

Parte benissimo dalla pole position Charles Leclerc che, regge finché può il ritmo di Verstappen, Hamilton e Perez. Una volta cristallizzate le posizioni con il pilota olandese che passa a condurre, dietro ad Hamilton, Perez e Leclerc sono i pit stop a decidere le sorti dei piloti.

Perché durante la roulette russa della fermata al pit, sfavorito da Gasly che rientrava mentre lui era pronto ad uscire, Hamilton da secondo si trova terzo, alle spalle di un Perez bravo le gomme e con ciò a riuscire a sopravanzare il britannico.

Il resto della corsa è stato un susseguirsi di azioni nelle retrovie, con Giovinazzi pronto nel recuperare posizioni e chiudere a ridosso della zona punti. Degna di nota anche la prova del rookie Mick Schumacher che porta la Haas, la peggiore vettura del lotto al 13° posto finale.

La gara si accende quando al 30° giro Lance Stroll con la Aston Martin in prossimità dell’ingresso della pit lane sbatte violentemente contro le barriere per via uno scoppio sulla gomma posteriore sinistra. Non essendoci segni di cedimento, è probabile che la causa di tale inconveniente sia da attribuire ad un detrito. Alla ripartenza della gara dopo l’ingresso della safety car,  Sebastian Vettel sorpassa Leclerc e Gasly portandosi a ridosso dei primi.

Quando ormai la gara si avviava alla conclusione con Verstappen primo ed Hamilton terzo, sul rettilineo principale, accade qualcosa di imponderabile. La stessa gomma che è costata cara a Stroll, fa carambolare contro le barriere il leader della corsa.

 

La direzione gara dopo 2 giri sotto safety car decide di sventolare bandiera rossa e di far ripartire dalla griglia il gran premio per due sole tornate. Una scelta insolita e unica nel suo genere in F1 ma che regala ancora spettacolo visto che Hamilton va lungo alla prima curva della ripartenza e chiude il gran premio fuori dai punti, permettendo così a Perez, Vettel e Gasly di comporre un podio unico nel suo genere e che tiene ancora vive le speranze iridate di Verstappen.

 

Formula 2

Col solito format delle 3 gare a griglia invertite con quella della domenica decisa dalla qualifica. Il vincitore morale di questa due giorni è Robert Schwartzman. Il russo della Ferrari Driver Academy vincitore di Gara 1, è arrivato 5° in gara 2 e 3° in gara 3, tornando prepotentemente in corsa per il titolo che ora dista 12 lunghezze ed è in mano per il momento al cinese della Univirtuosi, Zhou 

La Formula 1 tornerà il 20 giugno in Francia.

 

Andrea Pulcini

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: