Volley maschile: il sesto scudetto della Lube Civitanova

Il sestetto di Gianlorenzo Blengini chiude la sfida infinita contro Perugia vincendo 3-1 gara-4.

Dopo un anno di astinenza a causa dello stop per COVID-19 finalmente la SuperLega di volley maschile ha una regina nella stagione 2020/2021 ed è la stessa che aveva ottenuto l’ultimo scudetto, la Cucine Lube Civitanova. La squadra marchigiana allenata da Gianlorenzo Blengini si aggiudica il secondo tricolore consecutivo e il sesto della sua storia battendo in finale la grande rivale Sir Safety Conad Perugia in una sfida al cardiopalma durata quattro match che ha regalato spettacolo, grandi emozioni e risultati sempre imprevedibili. A decretare il successo finale della squadra capitanata da Osmany Juantorena è stata la vittoria in gara-4 all’Eurosuole Forum di Civitanova dopo quasi due ore di match con il punteggio finale di 3-1 e i parziali di 25-20, 25-22, 21-25 e 25-21.

LA PARTITA

La sfida infinita tra Civitanova e Perugia ci ha regalato grandi colpi di scena in queste gare della finale dei play-off, che sono andate oltre il fattore campo grazie alle vittorie sempre in trasferta delle due compagini, ma si è conclusa definitivamente con il successo in casa dei biancorossi dopo quattro set. Grandi mattatori del match il solito infinito capitano Osmany Juantorena (eletto MVP) con i suoi 19 punti in attacco, un Yoandy Leal inarrestabile e la regia magistrale del grande ex Luciano De Cecco, autore anche del punto decisivo. Per i “Block Devils” perugini è da segnalare comunque una grande partita di tutti gli effettivi che sono sempre stati in partita e hanno giocato una pallavolo di altissimo livello. In particolare il capitano Aleksandar Atanasijevic, all’ultima partita con la squadra umbra dopo 8 anni di battaglie, ha fornito una grande prestazione realizzando 16 punti e concludendo con orgoglio e commozione la sua avventura con gli umbri.

Con questo prestigioso scudetto, che arriva dopo la Coppa Italia vinta in precedenza sotto la guida tecnica di Fefè De Giorgi, la Lube Civitanova mette in bacheca il suo ventiquattresimo trofeo. Inoltre in questa stagione è stata sconfitta in finale di Supercoppa proprio da Perugia. Da tre anni a questa parte infatti i trofei nazionali sono affare tra queste due super potenze del volley nostrano che senza dubbio continueranno in futuro a deliziarci con grandi match in modo tale da proseguire questa sfida infinita.

COMMENTI

Luciano De Cecco (Cucine Lube Civitanova): “Quella di oggi è una vittoria di squadra: nei momenti di difficoltà la compattezza del gruppo si è vista. Siamo arrivati fin qui grazie al lavoro di tutti. La gara decisiva della serie Scudetto? In casa non abbiamo mai giocato bene, oggi era difficile, ma ognuno ha dato il meglio di sé. Dedico la vittoria a tutti quelli che non credevano potessimo farcela. Adesso ce la godiamo con la famiglia e gli amici”.

Dragan Travica (Sir Safety Conad Perugia): “È uno Scudetto perso quindi è ovvio che c’è delusione. Ma lucidamente devo dire che oggi abbiamo dato tutto quello che avevamo con tutte le difficoltà del caso. Quando arrivi in fondo e poi perdi la Finale fa male, ma per come è partita la squadra all’inizio della stagione e per i problemi avuti dobbiamo essere fieri. Onore a noi e onore alla Lube che ha vinto con merito lo Scudetto”.

TABELLINO

CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 1, Juantorena 19, Simon 9, Rychlicki 17, Leal 16, Anzani 10, Larizza (L), Marchisio (L), Balaso (L), Diamantini, Kovar, Hadrava, Yant Herrera, Falaschi. Allenatore: Blengini

SIR SAFETY CONAD PERUGIATravica 1, Plotnytskyi 10, Russo 5, Atanasijevic 16, Leon Venero 17, Sole’ 11, Biglino (L), Zimmerman, Colaci(L), Piccinelli(L), Ricci, Muzaj, Ter Horst 3, Vernon-Evans. Allenatore Fontana.

Daniele Di Stefano

Immagine in copertina via twitter.com/perchetendenza

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: