Roma Fringe Festival 2014: le premiazioni

La terza edizione del Roma Fringe Festival si è chiusa con il successo dello spettacolo Taddrarite, con i premi come miglior spettacolo, migliore attrice e miglior drammaturgia. La nostra redazione ha premiato Zitti Zitti, il più votato dal pubblico

di Stefania D’Orazio
su Twitter @doraziostefania

Claudia Gusmano e Luana Rondinelli - Taddrarite

Claudia Gusmano e Luana Rondinelli – Taddrarite

Dopo 37 giorni di Roma Fringe Festival – iniziato lo scorso 7 giugno – e una rosa di 72 spettacoli provenienti da Italia, Belgio, Regno Unito, Francia e Stati Uniti, venerdì 11 Luglio si sono svolte le finali del concorso estivo più seguito della capitale.

Ad andare in scena per l’ultima replica 84 gradini, di e con Giuseppe Mortelliti, Groppi d’amore nella scuraglia, di Tiziano Scarpa con Silvio Barbiero, Taddrarite (Accura Teatro), regia di Luana Rondinelli, con Claudia Gusmano, Luana Rondinelli e Anna Clara Giampino, e Il fulmine nella terra. Irpinia 1980, (Teatro dell’Osso), di Mirko di Martino, con Orazio Cerino (recensione).

Quattro spettacoli apprezzatissimi, che hanno coinvolto i giurati e gli spettatori in una serata di teatro impegnato, ironico, intelligente e poetico, tra teatro civile, nuove drammaturgie, prove d’attore uniche e sguardi inediti sul mondo.

Dopo un’attesa particolarmente emozionante, per gli artisti, per il pubblico, ma anche per la giuria, tutto lo staff del Roma Fringe Festival è salito sul palco a tirare le somme di questa edizione, positivissime – nonostante le giornate di pioggia di giugno, e gli imprevisti da mettere sempre in conto in un evento così vasto – e ricche come sempre di pubblico, in particolare di un pubblico occasionle o, per così dire, “non professionista”.

Il premio Roma Fringe Festival 2014 è andato a Taddrarite, di Accura Teatro, che si aggiugica anche il premio Miglior Attrice a Claudia Gusmano, e il premio Migliore Drammaturgia, consegnato all’autrice e regista Luana Rondinelli (recensione).

Altri premi sono stati assegnati alle compagnie, gruppi, collettivi o singoli che maggiormente hanno saputo conquistare l’apprezzamento del pubblico e della critica.

Zitti zitti di Actores Alidos, premiato da Ghigliottina.it come il più votato dal pubblico

Zitti zitti di Actores Alidos, premiato da Ghigliottina.it come il più votato dal pubblico

Miglior Regia: Migrazioni – Collectif faim de loup (Belgio)
Premio Special Off: 84 Gradini, di e con Giuseppe Mortelliti
Miglior Attore: Silvio Barberio – Groppi d’amore nella Scuraglia (recensione)
Premio Spirito Fringe: The Chase – Pinch of Salt Theatre (UK)
Premio Gaiaitalia.com: Lamagara – Confine Incerto (recensione)
Premio Periodico Italiano Magazine: NO. Una giostra sui limiti dei limiti imposti – Collettivo Controcanto
Menzione Speciale Giovane Talento: Daniele Fedeli – Orlando Bodlero, Innamorati Erranti

La redazione di Ghigliottina.it ha avuto l’onore di premiare lo spettacolo più votato dal pubblico, Zitti Zitti della compagnia sarda Actores Alidos (recensione).

Verrà inoltre assegnato dalla direzione artistica di “In Scena! Festival” di New York, la vetrina americana di teatro italiano, un ulteriore premio che sarà comunicato entro fine anno.

Un’altra edizione del Roma Fringe Festival si è chiusa in bellezza, augurandoci di poterne fare parte attivamente anche il prossimo anno. Tutta la redazione ringrazia lo staff del Festival, sempre preparato e disponibile, che con un lavoro continuo di 12 mesi l’anno riesce ad organizzare, in totale autonomia e senza fondi pubblici, un evento teatrale sempre in crescita.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: