Mr. America: se il cattivo maestro è Andy Warhol

Esce oggi il film di Leonardo Ferrari Carissimi con Anna Favella e Marco Cocci. Lo abbiamo visto in anteprima a Roma

di Stefania D’Orazio

Mr. America locandina rid

La pellicola, presentata alla stampa martedì 5 novembre al Margutta RistoArte di Roma, sarà distribuito a livello nazionale, in programmazione per una settimana all’Uci Cinemas Bicocca di Milano e all’Uci Cinemas Parco Leonardo di Roma, dove saranno presenti anche il regista e il cast del film rispettivamente l’8 e il 9 novembre. In altre città, Sarzana (SP), Latina, Pisa, Ancona e Pozzallo (RG), il film sarà proiettato in serate uniche.

“Mr. America” è liberamente ispirato alla vicenda di David Solanas, che giovanissimo lasciò la scuola e la famiglia per entrare nella “Factory”, la scuderia di artisti “al servizio” di Andy Warhol, morendo suicida dopo che la madre Valerie, artista e femminista radicale, uccise il “maestro” Warhol nel 1968 a colpi di pistola.

Penelope (Anna Favella) è una gallerista cinicamente intraprendente, portata al successo dal padre di Adrian (Marco Cocci), che, deluso dalla scarsa capacità del figlio di continuare il proprio lavoro, decide di adottare la giovane e di farne quasi il suo alter ego.  È  la tipica bionda hitchcockiana, glaciale e penetrante nello sguardo, impeccabile nella figura e nelle movenze, vittima e allo stesso tempo carnefice.

E i riferimenti al re del thriller sono espliciti e ben amalgamati nel film, in particolare se pensiamo a Psycho (1960) e a Vertigo (1958).

Affascinante la rappresentazione dell’arte come ambiguità, doppio, inganno , affabulazione, ma soprattutto dispensatrice di false speranze e distruttrice di anime.

«ignoro dove la realtà si fermi e cominci l’assurdo»

La chiave di lettura del film può essere riassunta con la parola assurdità.

Marco Cocci e Anna Favella

Marco Cocci e Anna Favella

E il messaggio che vuole trasmettere è indubbiamente l’arte come disumanizzazione, che spesso porta gli artisti ad essere privati di qualsiasi senso civile e morale, e a diventare dei feticci, tra le mani avide di galleristi e imprenditori d’arte. Si vuole sottolineare quanto personaggi come Andy Warhol possano essere dei cattivi maestri per i giovani artisti, trasportati dal successo verso stili di vita disperati e dissoluti.

Il film si sviluppa su distinti piani temporali, passato, presente e anche futuro, che pur intrecciandosi vorticosamente, permettono poi ad uno spettatore attento di raccogliere le fila della vicenda.

“Affascinante in questo film la rappresentazione dell’arte e della vita come ambiguità, inganno, affabulazione, ma soprattutto dispensazione di false speranze e distruzione di anime”.

Consigliatissimo.

Link video:
http://vimeo.com/76322932
http://vimeo.com/76432978

Mr. America è prodotto da Stemo Production e Velvet Movie.

Distribuzione completa:

7 Novembre
Uci Cinema Parco Leonardo – Roma (presenza del cast e del regista il 9 novembre)
Uci Cinema Bicocca – Milano
Multisala Oxer – Latina

8 Novembre
Cinema Azzurro – Ancona

14 Novembre
Cineteatro Giardino – Pozzallo (RG)

20 Novembre
Cinema Arsenale – Pisa

Cast
Anna Favella, Marco Cocci, Michael Schermi, Eliud Luciani, Luca di Cecilia, Arianna e Alessia Vergani, Luca Mannocci, Allan Caister Peirce, Fabio Gomiero, Benedetta Cesqui Malipiero, Corinna Castelli, Roberta Tenuti, Andrea Urso.

Soggetto e sceneggiatura: Leonardo Ferrari Carissimi e Fabio Morgan
Musiche Originali: The Niro
Direttore Fotografia: Antonio Scappatura
Montaggio: Francesco Galli
Sound design: Michele Boreggi

Marco Tamburro ha curato il manifesto di Mr America e le 10 opere che si ispirano ad esso e che accompagneranno il film in ogni cinema in cui sarà presentato. Ogni opera si costruisce intorno ad una immagine del film.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: