Rugby: Nicola Benetti, le Fiamme Oro e le soddisfazioni personali

Il mediano di mischia delle Fiamme Oro Rugby di Roma racconta a Ghigliottina il suo bel periodo, dall’elezione a MVP del campionato di Eccellenza lo scorso anno alla chiamata delle Zebre, al momento della sua squadra in questa stagione

di Graziano Rossi
su Twitter @grazianorossi

Nicola Benetti in azione (fonte immagine: fiammeororugby.it)

Nicola Benetti in azione (fonte immagine: fiammeororugby.it)

Nello sport, si sa, le statistiche contano, specie se fai parte di una squadra che ha l’obiettivo di salvarsi e settimana dopo settimana, oltre che ai tuoi risultati, devi guardare anche a quelli degli altri. Nel campionato di Eccellenza di rugby, dove gioca il mediano di mischia trevigiano Nicola Benetti (classe 1984), le cose stanno all’incirca così, ma non solo.

Partiamo dallo scorso weekend, quando la sua squadra, le Fiamme Oro Rugby, nella quinta giornata di campionato ha ottenuto un’importantissima vittoria in casa di Reggio Emilia, attualmente ultima in classifica, soffrendo fino all’ultimo secondo.

Il successo per la squadra del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato è arrivato anche grazie a Nicola, che ha messo a segno ben 6 calci piazzati su 6, consentendo così ai suoi di espugnare il campo della squadra emiliana per 22-25: “Sicuramente la vittoria è sempre quella che conta, anche se ad essere sinceri non è stata una bella prova quella che abbiamo offerto in campo. Dopo un buon primo tempo, Reggio è stata brava a recuperare lo svantaggio fino al pareggio, ma noi ci abbiamo creduto e siamo riusciti a conquistare il successo”.

Infatti le Fiamme Oro a fine primo tempo erano avanti 7-19, salvo poi farsi recuperare fino al 22-22 quando mancavano 20 minuti al termine del match. Punteggio che però cambiava al 72’, quando proprio Benetti, autore fino a quel momento di una prova perfetta al tiro, piazzava il calcio della definitiva vittoria della sua squadra, la seconda quest’anno dopo il successo una settimana prima nel derby contro la Lazio.

Il club romano grazie a questo risultato e ai 4 punti conquistati a Reggio Emilia è così risalito all’ottavo posto in classifica (8 punti), davanti alle altre due squadre della Capitale, Lazio e Capitolina, e a Reggio Emilia. Domenica prossima però arriva la capolista Petrarca Padova, ma Nicola non pensa solo alla salvezza: “Il nostro obiettivo chiaramente è la salvezza, ma non solo. La nostra intenzione è anche quella di offrire delle buone prestazioni corali, che ovviamente ci possano consentire di stare in una posizione di classifica tranquilla. La sfida con Padova sarà importante e ci faremo trovare pronti”.

Per Benetti non mancano poi le soddisfazioni personali: la scorsa stagione è stato eletto MVP dello scorso campionato di Eccellenza grazie ai voti ottenuti da tifosi, appassionati e addetti ai lavori che lo hanno scelto come miglior giocatore della massima competizione italiana di rugby, senza contare che Nicola quest’estate è stato chiamato dallo staff delle Zebre.

La convocazione è arrivata dalla squadra che gioca nel campionato a squadre europeo RaboDirect PRO12 e in Heineken Cup, per partecipare a una parte della preparazione e ad alcune amichevoli. Ecco che cosa ci ha detto a riguardo: “Dal punto di vista professionale è un periodo molto bello, sia per le prestazioni offerte la scorsa stagione, sia perché ho avuto la possibilità di far parte delle Zebre, anche se poi ho avuto un risentimento all’adduttore che non mi ha permesso di giocare al meglio questa opportunità. Da qualche parte ho anche sentito dire che sono ‘vecchio’, ma io non mi ci sento affatto e so che posso ancora dare molto”.

Appuntamento dunque a domenica 10 novembre alle ore 15 con la sfida tra Fiamme Oro Roma e Petrarca Padova.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: