Formula 1: trionfo di Alonso in Spagna

Splendida prova delle Ferrari a Montmelò: Fernando davanti a tutti e Massa in terza posizione. Räikkönen 2°. In classifica  Alonso si porta così a -17 da Vettel, ieri ai piedi del podio

di Marina Cavaliere

Un grande Fernando Alonso vince davanti ai suoi tifosi (fonte immagine: qnm.it)

Un grande Fernando Alonso vince davanti ai suoi tifosi (fonte immagine: qnm.it)

Dopo sette anni dalla sua prima vittoria spagnola, Fernando Alonso rimette i piedi sul gradino più alto del podio davanti alla sua gente (95mila spettatori), che dalle gradinate non ha smesso neanche per un attimo di sostenerlo e incitarlo. La star era lui e lo spagnolo non ha deluso le attese.

In una giornata nuvolosa con una temperatura di 22 gradi, a Montmelò è andata in scena la gara perfetta della Ferrari, a dispetto dell’assenza improvvisa e inaspettata di Pat Fry, ricoverato d’urgenza a Barcellona a causa di un probabile attacco di appendicite. Nonostante il forfait dell’ingegnere, il Cavallino Rampante è riuscito a elaborare una strategia perfetta e, in pista, Alonso e Massa hanno corso la migliore gara possibile, andando a chiudere rispettivamente primo e terzo.

D’altronde, lo spagnolo della Ferrari non ha mai nascosto per tutto il weekend le sue buone sensazioni per questo quinto appuntamento del mondiale e, col senno del poi, non possiamo certo dargli torto. Una prima fila tutta Mercedes al Gran Premio di Spagna numero 100, che dal 1991 si corre sul circuito di Montmelò. Peccato però per la scuderia tedesca che Rosberg e Hamilton non siano stati in grado poi di confermare la buona prova delle qualifiche, scendendo rovinosamente in sesta e dodicesima posizione. Dietro il duo Mercedes il sabato aveva visto alle loro spalle in griglia Vettel, Raikkonen e Alonso. La Ferrari di Massa, inizialmente in sesta posizione, è stata poi retrocessa in nona per una sanzione ai danni del brasiliano.

Una gara, come già detto, perfetta per la Rossa, che già al via ha fatto intendere agli avversari che la lotta sarebbe stata lunga e difficile: ottima partenza sia per Alonso sia per Massa che guadagnano dalla prima curva posizioni importanti. Lo spagnolo si mette subito dietro a Vettel e Rosberg mentre Massa va a coprirgli le spalle praticamente per tutta la gara.

Nel giro di poche tornate si capisce però che Rosberg non potrà reggere a lungo la pressione dei due “mostri” che si ritrova dietro: Alonso non perde occasione per farsi vedere negli specchietti del campione del mondo sulla Red Bull. Al decimo giro inizia il valzer dei pit stop e c’è la svolta alla gara: i tre in testa si fermano, Alonso rientra in pista davanti a Vettel e in meno di un giro mette il musetto della sua macchina davanti alla Mercedes di Rosberg.

Il podio 2013 del Gp di Spagna (fonte immagine: ultimogiro.com)

Il podio 2013 del Gp di Spagna (fonte immagine: ultimogiro.com)

Da quel momento non c’è stata più storia e un mix di ingredienti perfetti non poteva che portare all’esito che tutti conosciamo: ottima strategia di pit stop (nonostante tutti fossero costretti a farne almeno 3), ottima guida dei due ferraristi, che non ha lasciato alcuna possibilità agli inseguitori, un Vettel e una Red Bull (dobbiamo dirlo) lontani parenti di quelli che di solito conosciamo, hanno fatto sì che il sogno dei tifosi Ferrari presenti a Montmelò, e non solo, si avverasse. Tra Alonso e Massa si è piazzata la Lotus di Kimi Räikkönen  mentre, con 38 secondi di ritardo da Alonso, ha tagliato il traguardo in quarta posizione Sebastian Vettel.

Un raggiante Fernando Alonso ha commentato così la sua bellissima vittoria, con un pensiero innanzitutto ai tifosi: “Grazie a tutti voi, avete fatto anche uno sforzo economico per essere qui, siete stati ripagati con una vittoria, speriamo che non sia l’ultima. Sono molto contento della vittoria, è speciale vincere in casa. L’ultimo giro è stato molto lungo ma abbiamo una macchina molto forte, tutto è andato bene e sono felice per il team e il pubblico“, ha dichiarato l’asturiano appena sceso dal podio.

Alonso a Montmelò afferra il suo secondo podio stagionale e la seconda vittoria della sua carriera sul circuito spagnolo. Oltre al pilota della Ferrari, altri sei piloti in gara ieri sono saliti sul gradino più alto a Montmelò in passato: Räikkönen , Vettel, Maldonado, Webber, Massa e Button.

Prossimo gran premio fissato per il prossimo 26 maggio, quando si correrà il Gran Premio di Montecarlo. All’appuntamento monegasco si arriverà con una classifica molto corta, con Vettel ancora davanti a tutti con 89 punti, seguito da Raikkonen (Lotus) a 85 e Alonso, che sale a quota 72. Felipe Massa è invece quinto con 45 punto, dietro a Lewis Hamilton (50).

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 27 Maggio 2013

    […] incidente. Alonso, lontano parente del pilota agguerrito che di solito vediamo in pista e che ha trionfato in Spagna due settimane fa, subisce ben tre sorpassi e alla fine deve addirittura difendersi dalla Toro Rosso […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: