Obiettivo… mondo!

Un concorso fotografico per scoprire le realtà che ci circondano

di Giorgia Braico

Lo scorso 13 aprile, presso la sede dello Iunior International Institute di Roma, sono stati inaugurati la mostra e il concorso fotografico Protagonisti nel mondo, promossi dalla Fondazione Roma Scuole con il patrocinio del Comune di Roma e la partecipazione di diversi enti ed istituzioni fotografiche.

fonte immagine:fondazioneromascuole.it

fonte immagine:fondazioneromascuole.it

Il tema di questo progetto (alla sua prima edizione e che si svilupperà fino al 15 febbraio 2014) è quello del “viaggio”: la conoscenza di altre culture, della bellezza e dei problemi di paesi lontani, di tutto ciò che è nuovo e diverso dal proprio sentire e vedere abituale, attraverso l’esperienza personale e non tramite la visione commerciale dei mass-media tradizionali.

Le categorie in gioco (quattro in tutto) comprendono ragazzi della scuola media fino agli over 25, invitati a partecipare tramite workshop e seminari in programma in più di 100 scuole tra pubbliche e private. Le foto inviate saranno pubblicate ogni settimana sulla pagina Facebook ufficiale del concorso e votate tramite il gradimento del pubblico, che determinerà il passaggio ad un livello successivo in cui le fotografie migliori saranno giudicate da una giuria tecnica, ed esposte durante la seconda mostra in programma per il prossimo 15 febbraio.

Durante la recente inaugurazione, erano presenti 40 opere di fotografi professionisti e non, una selezione di foto concesse dall’European Space Agency (ESA), un contributo dell’Agenzia Giornalistica Fotografica (AGF), e vari appuntamenti volti a illustrare le tecniche e l’importanza dei soggetti umani nella “narrazione” dei luoghi, oltre ad esperienze personali di fotografi dai ghiacci dell’Alaska e del nord Europa fino ai caldi colori africani, inseguendo le popolazioni nomadi sempre in movimento.

La Fondazione Roma Scuole, che cura questa iniziativa, è un ente senza scopo di lucro che opera nell’ambito dell’istruzione e dell’educazione, al fine di facilitare l’accesso ad ogni campo del sapere da parte di ragazzi e adulti, italiani e non, attraverso attività di varia natura educativa e l’istituzione di borse di studio.

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: