Basket: Roma a Varese senza paura

  • wpid-url-586x390.jpeg

L’Acea sul campo della Cimberio cerca la sesta vittoria consecutiva e l’aggancio al secondo posto

di Paolo Sparro
image

LA GIORNATA – All’andata fu il primo k.o. della Cimberio. Quella di lunedì è la rivincita. Varese contro Roma vale più di una semplice sfida tra rivali della palla a spicchi: per i lombardi è l’occasione per allungare in classifica sulle inseguitrici e dare un segnale forte a questa stagione. Per la Virtus sarebbe un’ulteriore conferma della bontà di un progetto che fin qui ha dato frutti prematuri. Il coach varesino Vitucci in conferenza: “L’aspetto difensivo sarà sempre molto importante, soprattutto in questa fase del campionato, dovremo spendere molto lì. Siamo in buone condizioni fisiche a parte Ebi (Ere, ndr) che ha questa caviglia non ancora perfettamente a posto“.
Roma, reduce dal roboante 90-70 contro la Oknoplast Bologna, vuole incrementare lo score di 5 vittorie consecutive per dimezzare il gap in classifica dai padroni di casa.

L’altro match di oggi oppone Pesaro a Bologna. I marchigiani reduci dal colpo esterno sul parquet di Caserta (66-77) sono a quattro lunghezze dai felsinei fermati dall’Acea a quota 18. Un successo della Scavolini rilancerebbe le quotazioni della squadra di Markovski risucchiando nella lotta per non retrocedere anche altre squadre. Tra queste c’è Montegranaro, caricata a mille dalla vittoria al Forum di Assago, ma attesa dall’impegnativa trasferta di Biella. Per i lombardi si tratta dell’ultima possibilità di agganciare il treno salvezza come conferma l’a.d. Atripaldi: “Le altre squadre stanno ottenendo risultati inattesi, dimostrandosi al momento più attrezzate di noi, ma è altrettanto vero che alzare le mani prima del responso definitivo è sbagliato, perché nello sport non si può mai dire mai. Finché non saremo condannati, lotteremo ogni partita“.

BrindisiReggio Emilia chiude il trittico di anticipi. Partita chiave in ottica playoff. Si scontrano i due migliori realizzatori della Serie A, Taylor e Gibson, e due tecnici che hanno molto da chiedere ai rispettivi quintetti. Sia Bucchi che Menetti vengono da due sconfitte, con i pugliesi coinvolti in una crisi di risultati che potrebbe costringere a rivedere le prospettive stagionali.
A caccia di riscatto anche Cantù e Caserta con tanti ex che si incrociano alla NGC Arena. Sacripanti e Michelori ex canturini e Kudlacek tra le fila bianconere. I lombardi appaiati a quota trenta punti con la Mens Sana cercheranno riscatto contro una squadra reduce da 2 successi nelle ultime 3 gare.
La Reyer Venezia affronta tra le mura amiche Cremona per tagliarla definitivamente fuori dai giochi playoff. La tripla cifra con cui i bincoblu si sono imposti su Diener e compagni autorizza a sperare nonostante gli sfavori dei pronostici. Chiude la giornata il posticipo delle 20 tra le due biancoverdi, Avellino e Siena. Trasferta ostica per la squadra di Banchi, che in Eurolega si è arresa al Barcellona e attraversa un periodo di appannamento. La vittoria su Cantù è ossigeno per la classifica dei toscani incalzati ormai da Milano e Reggio Emilia. I campani sospinti dal pubblico vogliono raggiungere al più presto la quota punti (22) fissata da Pancotto per una comoda salvezza. Di contro i precedenti al PalaDelMauro sono nettamente a favore della Montepaschi (10-2) che non perde alla 25^ da sei stagioni.
Colpo esterno di Milano vittoriosa nel pomeriggio sul campo di Sassari per 85-79.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: