Basket, ok le capoliste Sassari, Reggio Emilia e Venezia

Nella sesta giornata di Serie A Beko restano in testa alla classifica Banco di Sardegna, Grissin Bon e Umana. Bene anche Milano, Roma e Capo d’Orlando, che lascia Caserta ancora senza vittorie

di Giorgia Limiti

Rok Stipcevic, migliore di Roma nella vittoria dell'Acea su Varese

Rok Stipcevic, migliore di Roma nella vittoria dell’Acea su Varese

Mentre gli italiani continuano a fare la voce grossa nelle rispettive squadre, è sempre il terzetto formato da Sassari, Reggio Emilia e Venezia a guidare la classifica della Serie A Beko. Capo d’Orlando festeggia il primo successo casalingo, mentre vincono anche Cremona e Roma. Delusione Varese, alla quarta sconfitta consecutiva, e Caserta, che resta ferma a 0 vittorie.

FATTORE “MADE IN ITALY” – Continuano a far bene i nostri italiani anche nella sesta giornata: il primo ad esser citato non può non essere Achille Polonara, (ad un passo dal record “italiano” di valutazione per la Grissin Bon Reggio Emilia, con davanti solo Grattoni e Damiao), top of the round con 38 di valutazione e 19 punti messi a segno nella partita vinta dagli emiliani contro la Sidigas Avellino (88-94). Conquista altri due punti Capo d’Orlando, con una menzione speciale per  capitan Soragna che da buon veterano (38 anni e non sentirli!), mette a segno una tripla decisiva nel momento di massimo vantaggio di Caserta sull’Orlandina, accendendo così il Pala Fantozzi e innescando la rimonta che consegna ai padroni di casa la seconda vittoria stagionale  (68-64).

Fondamentali nella vittoria della Vanoli Cremona contro l‘Enel Brindisi (87-72) i due “Luca” della squadra di coach Pancotto: Vitali chiude con 32 minuti in campo conditi da 14 punti, 6 assist e 31 di valutazione mentre Campani, classe 1990, realizza 15 punti con il 100% da 2, da 3 e dalla lunetta. Non bastano invece gli 11 punti di Fontecchio e i 13 di Mazzola al la Granarolo Bologna per avere la meglio sulla Reyer Venezia (79-83).

L’UOMO IN PIÙ – Dopo la tripla mozzafiato con cui ha regalato all’Acea Virtus Roma la vittoria in Eurocup contro l’Oldenburg, si dimostra sempre più decisivo l’ennesimo ottimo acquisto del Gm Alberani, Rok Stipcevic, ultimo arrivato a Roma e fondamentale nella vittoria in rimonta dei capitolini contro Varese (87-78). Sono 18 i punti realizzati dal play ex Tofaş Bursa e un 23 di valutazione che lo consacrano come l’uomo che mancava nelle rotazioni di Luca Dalmonte.

IL PERSONAGGIO – Non è certo un buon periodo per coach Gianmarco Pozzecco e la sua Openjobmetis Varese, che sopra di 19 punti, subendo un parziale di 24-11 nel terzo quarto si fa rimontare dall’Acea Virtus Roma lasciando nella capitale due punti preziosissimi. Bizzarra, nel post partita la conferenza stampa di cui è stato protagonista il “Poz”. La cosa sicura è che ai lombardi serve una scossa: lo dimostrano i soli 4 punti in classifica.

DERBY IN FAMIGLIA – Sfida in famiglia per Alessandro e Stefano Gentile, che si sono affrontati nel posticipo della domenica. Il derby tra l‘EA7 Emporio Armani Milano e l’Acqua Vitasnella Cantù ha consegnato i due punti nelle mani dei giocatori di coach Banchi (83-64), al termine di una partita che è stata in discussione solo fino alla fine del primo tempo.

RECORD DI TIRI DA 3 PUNTI – La propensione al tiro da 3 del Banco di Sardegna Sassari è nota a tutti. Al PalaSerradimigni finisce 92-64 la sfida contro la Consultinvest Pesaro, con la squadra di Meo Sacchetti che stabilisce un nuovo record di tiri tentati da 3 punti: sono state infatti ben 47 le volte in cui i padroni di casa hanno tentato di far canestro dall’arco, con il precedente record fermo a 44 tentativi (Lauretana Biella e Mabo Livorno).

PREMIO REVERBERI – Sono coach Max Menetti (Grissin Bon Reggio Emilia) e Alessandro Gentile, faro dell’EA7 Emporio Armani Milano, i vincitori dell’edizione 2014 del premio Reverberi, istituito in ricordo di Pietro Reverberi, arbitro reggiano inserito nella “Hall of fame” del basket mondiale. Gentile raccoglie il testimone da Andrea Cinciarini, detentore del premio nel 2013.

SERIE A BEKO – 6^ GIORNATA
Trento  – Pistoia 86-72
Avellino – Reggio Emilia 88-94
Cremona – Brindisi 87-72
Bologna – Venezia 79-83
Capo d’Orlando – Caserta 68-64
Roma – Varese 87-78
Milano – Cantù 83-64
Sassari – Pesaro 92-64

CLASSIFICA
Sassari, Reggio Emilia e Venezia 10 punti; Milano e Cremona 8; Cantù, Brindisi, Trento, Roma e Avellino 6; Bologna, Pistoia, Varese e Capo d’Orlando 4; Pesaro 2; Caserta 0.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: