EURO 2020 | I Top & Flop di Italia – Svizzera

Le pagelle della nostra redazione sportiva sui migliori/peggiori giocatori della partita degli Azzurri contro la nazionale elvetica.

“L’appetito vien mangiando” dice un famoso modo di dire popolare. Dopo il successo convincente per 3-0 sulla Turchia nella partita inaugurale di EURO 2020, l’Italia del C.T. Roberto Mancini fa il bis contro la Svizzera con il medesimo risultato qualificandosi aritmeticamente con una giornata di anticipo agli ottavi di finale e dimostrando di avere sempre più “fame” di vittorie e di bel gioco. Gli Azzurri cominciano il match un pò contratti subendo il pressing e l’iniziativa della squadra di Vladimir Petkovic (tredicesima nel ranking FIFA), ma una volta prese le misure, riescono ad attaccare gli spazi con continuità grazie alla grande qualità e l’intensità del loro gioco.

È soprattutto la serata di grazia di Manuel Locatelli, autore di una doppietta e man of the match dell’incontro. Il centrocampista del Sassuolo nel goal del vantaggio prima apre l’azione con un cambio di gioco di 50 metri, poi la chiude con un grande inserimento su assist di Domenico Berardi, nel raddoppio invece scarica in rete un bel sinistro dal limite dell’area. Chiude i conti Ciro Immobile che dopo diversi tentativi trova l’angolo giusto con un tiro da fuori area nei minuti finali. Con questa decima vittoria consecutiva l’Italia porta a 29 i risultati utili di fila, evidenziando fino a questo momento il miglior calcio europeo e una grande compattezza di squadra. La prossima avversaria degli Azzurri sarà il Galles domenica alle ore 18 con in palio il primo posto del girone A.

L’aspetto che risalta all’occhio maggiormente nelle partite della nostra nazionale è il far sembrare deboli le avversarie che affronta. Gli Azzurri hanno il merito soprattutto di controllare e scandire il ritmo delle partite con il possesso palla o con le accelerazioni improvvise degli interpreti offensivi. La Svizzera, dal canto suo, ha provato a impensierire la squadra azzurra con un atteggiamento tattico più propositivo rispetto alla Turchia, ma senza avere un esito favorevole, perdendo i duelli a centrocampo e facendo fatica ad avvicinarsi alla porta difesa da Gianluigi Donnarumma.

TOP PLAYER – MANUEL LOCATELLI

E pensare che questo Europeo non avrebbe nemmeno dovuto giocarlo, poi il rinvio di un anno, la grande stagione nella sua squadra di club sotto la guida di Roberto De Zerbi, la prima convocazione e la grande opportunità da titolare contro l’Olanda in Nations League il 7 settembre 2020 hanno cambiato completamente il percorso azzurro di Manuel Locatelli. Quello che dovrebbe essere il sostituto di Marco Verratti oggi è l’MVP di Italia – Svizzera di EURO 2020 dopo una prestazione da sogno che forse non dimenticherà mai. Il ragazzo originario di Lecco del settore giovanile del Milan, è ormai diventato un pilastro della nazionale e gioca con la personalità del veterano in entrambe le fasi di gioco, per questi motivi tutte le big d’Europa hanno puntato i riflettori su di lui. Presente e futuro azzurro.

FLOP PLAYER – REMO FREULER

C’è qualcuno che ha memoria di un pallone toccato da Remo Freuler in Italia – Svizzera? Noi facciamo fatica a ricordarcelo. Sembra la controfigura del centrocampista fondamentale e a tutto campo ammirato in serie A con l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. A Bergamo il calciatore svizzero è uno degli insostituibili dei nerazzurri, in nazionale fino a questo momento è stato un grande flop. Troppa supremazia territoriale dell’Italia? Paga l’atteggiamento tattico completamente diverso rispetto alla sua squadra di club? Ai posteri l’ardua sentenza.

Daniele Di Stefano

Immagine in copertina via twitter.com/Vivo_Azzurro

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: