I Top & Flop della Serie A: la 37ª giornata di campionato

Le pagelle della nostra redazione sportiva sui migliori e peggiori team e giocatori dell’ultimo turno della Serie A.

La 37a giornata della Serie A è stata giocata tra sabato 15/05/2021 e lunedì 17/05/2021.

TOP TEAM – NAPOLI

Un ultimo match per fare il destino presente e, soprattutto, futuro di questo Napoli. La trasferta di Firenze era ricca di insidie in chiave Champions e i tifosi campani temevano il peggio: un passo falso che avrebbe potuto compromettere il lavoro di una intera stagione. Invece, non è andata così. I partenopei si confermano, insieme alla grande Atalanta, la squadra più in forma in questo scorcio finale di campionato. Gli azzurri mettono in cassaforte il prezioso bottino dei 3 punti. Un bottino che ora va integrato con quello della vittoria sul Verona allo Stadio Diego Armando Maradona. L’ultima di campionato con il Verona sarà come una mano di carte: chi riuscirà a sfoderare l’asso di coppe vincerà tutto. A un solo passo dal traguardo!

FLOP TEAM – MILAN

Quando meno te lo aspetti il Diavolo rossonero sembra tradirti. Nel match ball casalingo contro il Cagliari ai rossoneri basterebbe una vittoria per il sicuro accesso alla Champions League. La squadra di Pioli sembra partire bene, ma più i minuti scorrono e più viene fuori sorprendentemente la squadra sarda. Senza Ibra è un altro Milan. Senza Ibra è un brutto Milan e, soprattutto, un Milan che non è in grado di vincere. La manovra dei milanesi diventa confusa e sterile non appena gli ospiti chiudono gli spazi per ripartire in profondità. Si potrebbe dire molto altro, ma a questo punto della stagione contano solo i punti e gli obiettivi raggiunti. Una serata “no”, che rischiava di trasformarsi anche in una sconfitta. Una sconfitta che sarebbe costata tanto nella scalata alla Champions. Al Milan non resta che fare i 3 punti nella difficilissima trasferta di Bergamo, contro l’Atalanta di Gasp. In bocca al lupo Milan!

TOP PLAYER – INSIGNE

A Firenze, i Ringhio boys sono trascinati da Lorenzo Insigne detto anche “Il Magnifico”. Il fantasista napoletano strabilia contro la Viola. Insieme ai suoi compagni di reparto Osimhen e Zielinski, Insigne crea continue noie alla difesa fiorentina. Lorenzo è in grande forma e lo si nota anche da come riesce a sguizzare via agli avversari sia sulla fascia sia quando parte da posizione più centrale. Gioca molti palloni utili e si fa sempre apprezzare come assist-man. Poi sblocca la partita al 56° su penalty (respinto inizialmente da Terracciano). Grande prestazione da grande trascinatore. Voto in pagella: 7,5. Quando è in forma, il suo Napoli vola. Scugnizzo!

FLOP PLAYER – REBIC

Manca Ibra e la squadra cerca di affidarsi ad Ante Rebic. Con il dovuto rispetto, però, Ibra è Ibra e Rebic è Rebic. Il croato, dopo la grande prestazione contro la Juventus, sbaglia praticamente tutto. In partita si rivela un riferimento assente per sé e per i compagni. Non riesce a sfondare come bomber (non è, infatti, il suo lavoro), ma fallisce anche come “falso nueve”. Non facilita la manovra rossonera e, soprattutto, non crea spazi percorribili per gli inserimenti dei propri centrocampisti. Poi, non gli riesce di giocare di sponda e non regala neanche uno spunto in velocità. Infine, non si ricordano conclusioni importanti. Voto in pagella: 4. Mai nel vivo del gioco. Inconcludente!

Francesco Ciavarella

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: