Copyright, approvata la riforma Ue


Con 348 “sì”, 274 “no” e 36 astenuti il Parlamento europeo ha dato l’ok alle nuove norme sul diritto d’autore online

Strasburgo ha espresso un voto favorevole nella disputa sulla riforma del copyright: 348 i “sì” e 274 i “no” per l’ok alle nuove norme, che consentiranno così, come si legge sul sito dell’Unione europea, di “garantire che diritti e obblighi del diritto d’autore di lunga data si applichino anche online. YouTube, Facebook e Google News sono alcuni dei nomi di gestori online che saranno più direttamente interessati da questa legislazione“.

Secondo il relatore Axel Voss, Gruppo del Partito popolare europeo – Democratici cristiani, “questo accordo è un passo importante per correggere una situazione che ha permesso a poche aziende di guadagnare ingenti somme di denaro senza remunerare adeguatamente le migliaia di creativi e giornalisti da cui dipendono“.

Le polemiche di certo proseguiranno. Ieri Wikipedia Italia era stato oscurato, per coinvolgere più utenti possibile contro la riforma del copyright. Dopo il voto di oggi sarà il Consiglio dei Ministri europeo ad ufficializzare l’entrata in vigore delle nuove norme, comunque non prima di due anni dalla pubblicazione della legge sulla Gazzetta Ufficiale Ue.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: