Virtus Roma, gioia di Natale: Eurobasket domata 88-79

Convincente prestazione della Virtus Roma, che dopo un brutto primo quarto prende le misure all’Eurobasket e la supera 88-79. Ottima prova di Roberts con 23 punti ed 11 rimbalzi ed aggancio in classifica ai biancoblu. Venerdì ultimo match dell’anno a Siena

La Virtus Roma vince il derby con l'Eurobasket e la aggancia in classifica. (fonte immagine: ©Marta Bandino | Ghigliottina)

La Virtus Roma vince il derby con l’Eurobasket e la aggancia in classifica. (fonte immagine: ©Marta Bandino | Ghigliottina)

Sarà un Natale sereno quello della Virtus Roma, che nel posticipo della 13ª giornata di Serie A2 Ovest doma l’Eurobasket nell’atteso derby capitolino. I ragazzi di Luca Bechi vincono 88-79, avendo giocato tre ottimi quarti dopo un primo parziale confusionario. Tante le note positive in casa Virtus quest’oggi, da un coriaceo Roberts ad un sorprendente Vedovato, da un cinico Baldasso ad un ritrovato Landi.

La vittoria odierna permette alla Virtus Roma l’aggancio in classifica a quota 8 punti a Treviglio e proprio Eurobasket, con i giallorossi avanti in virtù della momentanea classifica avulsa. Un piccolo passo avanti dopo lo stop a Biella, in attesa della prossima delicata trasferta sul campo di Siena.

LA PARTITA – I liberi di Thomas aprono il match ma Deloach avvia un parziale di 9-0 che manda avanti l’Eurobasket. Landi risponde dal perimetro in quello che sarà l’unico canestro dal campo della Virtus nel primo quarto. Gli attacchi faticano da una parte e dall’altra ed a suon di liberi al 10’ i biancoblu sono avanti 13-18.

Sims e Roberts animano i primi momenti del secondo quarto, con la Virtus che prima trova il -3 (21-24) con Vedovato, poi tocca il -1 (25-26) con Maresca. Piazza prova a riallungare per l’Eurobasket (25-29), e se Thomas sbaglia il canestro del sorpasso, poco dopo è Baldasso dal perimetro a trovare un meritato pari per la Virtus (31-31).

Deloach e Fanti non tradiscono dai 6,75m ma Baldasso risponde ancora con identica moneta; è Maresca a regalare ai suoi un nuovo vantaggio dopo quello iniziale, rimarcato da Vedovato per il 40-37. Il primo tempo si chiude con il canestro di Bonessio che vale il -1 Eurobasket all’intervallo (42-41).

Parte forte la Virtus nella ripresa, che con più attori trova un importante parziale di 12-3 che vale un consistente +10 (54-44). I biancoblu provano a ridurre il distacco ma la tripla di Chessa vale il +11 (61-50). È Deloach con due triple consecutive a fare la voce grossa per l’Eurobasket (63-58); Baldasso risponde dalla stessa distanza ma Brkic riduce fino al -3 (66-63). Il tap-in di Roberts sulla sirena vale il 68-63 Virtus del 30’.

I ragazzi di Bechi con Roberts trovano un nuovo +10 (73-63) in apertura di ultimo quarto e la tripla di Maresca del 78-67 sembra segnare definitivamente il match. Piazza colleziona un 2/4 ai liberi e l’Eurobasket sembra non ne ha più, con la tripla di Landi che dà la vittoria ai suoi. I canestri di Deloach e Brkic valgono solo per la differenza canestri, con la Virtus che vince il derby 88-79.

IL COMMENTO – Una vittoria, quella odierna, che dà continuità al corso di coach Bechi. Dopo la vittoria contro Treviglio e la sconfitta di misura a Biella, la Virtus supera l’Eurobasket lavorando ai fianchi i biancoblu prima di firmare un primo consistente strappo già nel terzo quarto. E quando i ragazzi di Turchetto sono tornati sul -3 la Virtus non ha tremato, riallungando in maniera decisiva.

Confusionario e timoroso il primo quarto, con tanti tiri aperti dalla distanza rifiutati e manovre macchinose. Tutt’altra storia nel resto della partita, vinta con carattere, energia ed in relativa scioltezza fornendo probabilmente la miglior prova della stagione. Un match che ha visto più protagonisti in una chiave positiva, davanti ad una notevole cornice di pubblico.

Brilla un Roberts (23 punti ed 11 rimbalzi) che inizia a diventare un fattore determinante sotto canestro, Thomas è nel complesso ordinato e non fa mancare un apporto fisico e dinamico imprescindibile, Vedovato con i suoi 9 punti è la sorpresa di giornata. Ma non finiscono qui le note liete, con un Landi che dà seguito al buon secondo tempo di Biella ed un Maresca determinante in difesa nel secondo quarto, quando la Virtus mette la testa avanti per poi non abbassarla più.

Senza tralasciare un Baldasso quest’oggi più genio che quella sregolatezza tipica della sua indole cestistica, autore di tre triple dal notevole peso specifico, 7 rimbalzi e 5 assist; l’infortunio alla spalla accusato nel finale di gara non dovrebbe essere nulla di grave.

Gioca di squadra Roma, con un 41% dall’arco (9/22) che alza le basse percentuali stagionali, finora tra i peccati originali di questa Virtus. Un sorriso natalizio quest’oggi, prima di immergersi nella sfida contro Siena. Ancora senza quel Benetti vittima di un nuovo serio infortunio al ginocchio, che lo lascerà lontano dal parquet per diverse settimane.

VIRTUS ROMA-EUROBASKET ROMA 88-79 (13-18; 42-41; 68-63)
VIRTUS: Benetti ne, Basile, Maresca 9, Chessa 8, Donadoni ne, Baldasso 9, Lucarelli ne, Landi 16, Vedovato 9, Roberts 23, Thomas. 14 All: Bechi.
EUROBASKET: Deloach 18, Santini ne, Casale 2, Fanti 9, Poletti, Frassineti ne, Galli ne, Sims 18, Bonessio 8, Piazza 11, Brkic 13. All: Turchetto.

Matteo Buccellato

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: