MotoGP: per Márquez ad Austin buona la terza

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 8 Maggio 2017

    […] Le premesse ieri erano diverse, i pronostici ben altri, gli oracoli, rivolgendosi alle stelle, avevano previsto una vittoria facile del Dottore Pesarese, qui già vittorioso ben nove volte, una pista amica che doveva aiutarlo ad allungare in classifica, e invece Valentino Rossi ha fatto una fatica incredibile a stare attaccato al gruppone di testa, recuperando due posizioni per l’errore di Viñales e cercando di domare per quasi tutta la gara una Yamaha particolarmente imbizzarrita e scivolosa, venendo sul finale sorpassato anche da Folger ed Alex Espargaro. Una grande occasione buttata via per il Dottore (10° sul traguardo), vista anche (con il senno di poi) la modesta gara del compagno spagnolo di Yamaha che forse da un paio di gare comincia a sentire la pressione addosso di “condannato a vincere”. Sembra esserci però un’altra verità: secondo lo stesso Viñales la sua deludente gara e quella di Rossi sarebbero da deputare alla Michelin, che non fornisce dati sulle prestazioni, accusando la casa francese di “stranezze” negli ultimi due gran premi, quello di ieri, appunto e Austin. […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: