Basket, in Serie A Beko Sassari fa quattro su quattro

  • lega-serie-a-beko

Dopo quattro giornate Pesaro e Caserta restano ancora a secco, mentre Capo d’Orlando centra la prima vittoria stagionale. Bene Cantù e Sassari, sola in testa alla classifica dopo il ko di Milano ad Avellino nel posticipo di ieri sera

di Giorgia Limiti

lega-serie-a-bekoNella quarta giornata del campionato di Serie A Beko prosegue il digiuno della Consultinvest Pesaro, che nell’anticipo del sabato, non resiste alla Grissin Bon Reggio Emilia. Gli uomini di Menetti si impongono al PalaBigi per 91-73, mandando 4 uomini in doppia cifra (Polonara 17, Taylor 15, Kaukenas 18, Cervi 14) e con Cinciarini e Polonara nominati “top of the round” per rimbalzi ed assist.

Non ce la fa la Dolomiti Energia Trento a festeggiare il primo successo esterno:  al Palapentassuglia finisce 82-74 per l’Enel Brindisi, con gli ospiti che rimangono incollati agli avversari per 3 quarti cedendo solo negli ultimi dieci minuti, come dimostra il parziale dell’ultimo quarto (21-13).

Non riesce a muovere la classifica nemmeno la Pasta Reggia Caserta che, ancora ferma a quota zero punti, perde anche contro la Giorgio Tesi Group Pistoia (59-63). Non bastano ai padroni di casa le prestazioni di Young (26 punti) e Howell (12). Per quanto riguarda gli uomini di Moretti, buone le prove di Brown e Johnson.

Dopo tre sconfitte arriva il primo successo per l’Upea Capo d’Orlando. A Cremona la partita termina 76-78, con il duo ArchieFreeman che guida la squadra al successo in casa della Vanoli del ritrovato Cusin (12 punti in 18 minuti di impiego) con un esaltante terzo quarto, dove i due giocatori mettono a segno 23 dei 27 punti totali segnati.

Torna a sorridere Cantù dopo la sconfitta della scorsa settimana: alla Mapooro Arena Stefano Gentile e compagni guadagnano i 2 punti ai danni della Granarolo Bologna (89-67) con gli ultimi 10 minuti di fuoco da parte di Awudu Mbodj (12 valutazione nell’ultimo quarto).

Sono 27 punti i punti con 34 di valutazione finale per Jeff Viggiano, che condivide il palcoscenico con Phil Goss nella costruzione della vittoria dell’Umana Reyer Venezia al fotofinish contro l’Openjobmetis Varese (95-98).

Jerome Dyson (12 punti solo nel primo quarto) è invece uno degli artefici della vittoria della Dinamo Sassari ai danni di un’Acea Virtus Roma rea di aver concesso troppo agli avversari nel primo tempo. Al Palazzetto dello Sport della Capitale il match termina 75-84, con gli ospiti che nel primo tempo fanno registrare un 7/8 da tre punti che crea un solco tra le due squadre già alla fine del primo quarto (18-29). Bravi gli uomini di Dalmonte a reagire con Jones e Gibson. L’inesperienza, però, non fa avere ai padroni di casa lo scatto decisivo nell’ultimo quarto per portare a casa la partita.

Ieri sera ultimo atto del quarto turno: l’EA7 Emporio Armani Milano perde a sorpresa in casa della Sidigas Avellino 73-69 nonostante il tentativo di recupero da -21 a fine primo tempo.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: