Basket, Serie A Beko: il recap della seconda giornata

  • cesare pancotto
    Cesare Pancotto: nella sua millesima panchina vittoria di prestigio contro Reggio Emilia per la sua Cremona

A sorpresa Cremona batte a domicilio Reggio Emilia, mentre l’ex Phil Goss fa male a Roma che cede a Venezia. Ancora vincenti Varese e Brindisi, in testa alla classifica in attesa dei posticipi di stasera delle “europee” Milano e Sassari

di Giorgia Limiti

Cesare Pancotto: nella sua millesima panchina vittoria di prestigio contro Reggio Emilia per la sua Cremona

Cesare Pancotto: nella sua millesima panchina vittoria di prestigio contro Reggio Emilia per la sua Cremona

La seconda giornata del campionato di Serie A Beko si apre subito con una sorpresa nell’anticipo del sabato sera tra Reggio Emilia e Cremona: Cesare Pancotto non poteva infatti festeggiare meglio le 1.000 panchine tra Serie A, Coppa Italia e Coppe europee che con la sua Vanoli riesce ad espugnare il PalaBigi e a portare a casa i primi due punti della stagione. Ottima prova di Haynes e Clark che trascinano la loro squadra fino al 69-70 finale che regala la vittoria a Cremona sulla Grissin Bon.

Rimane ancora invece a secco in classifica l’Upea Capo d’Orlando che, nonostante un ottimo Freeman (top of the round con 27 punti segnati) in fase di rimonta, lascia i due punti sul campo della Granarolo Bologna (74-69). Soddisfatto nonostante la sconfitta coach Griccioli, che ha tenuto a sottolineare la grande reazione dei suoi che stavano per riuscire nell’impresa dopo essere andati sotto anche di 20 punti nel corso della partita.

Tra le mura amiche l’Acqua Vitasnella Cantù non sbaglia e conquista la prima vittoria davanti ai suoi tifosi. Dopo un terzo quarto in cui la Sidigas Avellino grazie alle iniziative di Gaines e Banks era riuscita a chiudere con un parziale di 12-24, gli uomini di Sacripanti sistemano le cose negli ultimi 10 minuti, con un 19-8 che chiude l’incontro sul 74-65.

Ancora una sconfitta per la Pasta Reggia Caserta, che contro l’Enel Brindisi non riesce a tenere per tutti i 40 minuti. Buon primo tempo degli uomini di Molin (42-42), ma nel terzo quarto Brindisi riesce ad allungare grazie a James, con Mordente e compagni che non riescono a colmare il divario. Magistrale la prova di Mays, che chiude con un 31 di valutazione. Al PalaMaggiò finisce  69-78 per gli ospiti.

Vende cara la pelle la Consultinvest Pesaro, che cede soltanto nell’ultimo quarto alla Cimberio Varese (85-96)  dopo una partita in equilibrio per i primi 30 minuti. Seconda vittoria per coach Pozzecco con Kangur e Diawara che hanno interpretato al meglio la gara.

Primo stop per l’Acea Roma, a cui non bastano i 17 punti di Kyle Gibson per conquistare la seconda vittoria in campionato. In casa dell’Umana Venezia finisce 74-57, con la Reyer che si riesce ad imporsi negli ultimi minuti, complice anche qualche disattenzione da parte della squadra di coach Dalmonte, espulso proprio nel finale. Determinanti l’ex capitano di Roma Phil Goss (19 punti e 19 di valutazione) e Thomas Ress, che segnando un paio di canestri in momenti importanti della partita, si conferma bestia nera dei romani.

In attesa dei due posticipi di stasera che vedranno i campioni d’Italia di Milano contro la neopromossa Trento e Sassari ospite a Pistoia, la classifica della Serie A Beko vede per ora Brindisi, Venezia e Varese al comando con 4 punti, mentre restano ancora ferme a 0 punti Pesaro, Caserta, Avellino, Capo d’Orlando e Bologna ancora a zero nonostante la vittoria a causa dei due punti di penalizzazione.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: