Volley, il piano B non va: Italia ko contro la Polonia

Nel quarto turno di World League le “riserve” azzurre ottengono un solo punto in due match. Per il ct Berruto centesima panchina amara

di Gabriele Farina
su Twitter @Gabri3_0

volley world league 4

(fonte immagine: FIVB credits)

L’esperimento non paga. Coach Berruto sceglie una formazione “B” per la doppia trasferta in Polonia. Risultato? Due sconfitte e appena un punto portato a casa. Pensare che i biancorossi erano stati gli ultimi a essere battuti (con un doppio 3-1) da Zaytsev e soci. Una squadra apparsa fino a quel momento inarrestabile, come testimoniano le vittorie contro l’Iran (due 3-0) e l’exploit in casa del Brasile.

I padroni di casa non si sono fatti pregare: trascinati da un super Wlazly (28 punti per lui), i ragazzi di Stephane Antiga hanno fatto loro il primo confronto al quinto set, dopo aver subito un duplice tentativo di rimonta da parte degli azzurri. Luca Vettori il migliore tra le fila azzurre, con 23 palloni messi a terra.

La partita è terminata con appena cinque punti di differenza tra le due squadre, realizzate proprio al tiebreak, chiuso 15-10. Era attesa una scossa nel secondo confronto, in cui il margine è stato invece più netto.

L’Italia si è affidata ancora una volta al neoacquisto di Casa Modena (21 punti per lui), ma non è bastato. La nazionale ha combattuto punto a punto nei primi tre set, perdendo i primi due parziali (a 22 e 23) e conquistando il seguente 25-23. Poi, il crollo: 25-15 e “compleanno” amaro per Mauro Berruto, alla centesima panchina da allenatore dell’Italia.

In compenso, Iran e Brasile si sono divisi la posta nel doppio confronto in terra asiatica (3-2 e 2-3), per cui la classifica resta ancora incoraggiante. Bastano due punti in quattro gare per essere certi del primato, mentre la qualificazione è già un discorso matematico visto che gli azzurri ospiteranno le Final Six a Firenze. Nelle trasferte contro la squadra di Kovac, in programma il 20 e il 22 giugno, occorrerà vedere però un’altra Italia.

Definita la composizione della Final Four di Bursa (Turchia) alle quali accedono le prime due squadre dei gruppi F e G:proseguono la loro corsa Cuba, Turchia, Cina e Slovacchia. Il 28 giugno le semifinali saranno Cuba-Cina e Turchia-Slovacchia.

Ecco il quadro dei gironi:

Pool A: Polonia-Italia 3-2 3-1, Iran-Brasile 3-2 2-3
Classifica: Italia 19, Polonia (vinte-perse 3-3) e Brasile (3-5) 8, Iran 7

Pool B: Usa-Serbia 3-0 3-2, Russia-Bulgaria 3-0 3-0
Classifica: Usa 15, Serbia 11, Russia 8, Bulgaria 2

Pool C: Canada-Belgio 3-0 1-3, Finlandia-Australia 1-3 3-1
Classifica: Belgio 13, Canada 10, Finlandia 7, Australia 6

Pool D: Francia-Germania 1-3 3-0, Giappone-Argentina 0-3 1-3
Classifica: Francia 20, Argentina 17, Germania 10, Giappone 1

Pool E: Repubblica Ceca-Olanda 2-3 1-3, Corea-Portogallo 1-3 0-3
Classifica: Portogallo 12, Olanda 11, Repubblica Ceca 8, Corea 5

Pool F: Tunisia-Turchia 1-3, Messico-Cuba 0-3, Tunisia-Cuba 0-3, Messico-Turchia 0-3, Turchia-Cuba 3-1, Tunisia-Messico 3-2
Classifica: Cuba 15, Turchia 13, Messico 6, Tunisia 2

Pool G: Slovacchia-Porto Rico 3-1, Cina-Spagna 3-2, Cina-Slovacchia 0-3, Spagna-Porto Rico 2-3, Spagna-Slovacchia 3-2, Porto Rico-Cina 0-3
Classifica: Cina 14, Slovacchia 11, Spagna 6, Porto Rico 5

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 24 Giugno 2014

    […] metamorfosi continua. Dopo la duplice sconfitta in Polonia, l’Italia del volley concede il bis in Iran. Al rientro dalla trasferta asiatica, la squadra di […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: