Basket: Roma espugna Biella e conferma il terzo posto

Nella penultima prima dei playoff l’Acea vince 85-78 in casa della già retrocessa Angelico e a una giornata dalla fine della regular season tiene Milano e Siena a 2 punti

di Graziano Rossi
@grazianorossi 

logo virtus romaVittoria doveva essere e vittoria è stata. L’Acea Roma vince in casa dell’Angelico Biella già retrocessa in Legadue e consolida la sua terza posizione a una settimana dalla fine della regular season.

Il 78-85 in favore della Virtus non deve però ingannare: la squadra di Marco Calvani, almeno nel primo tempo non è aggressiva come dovrebbe, tant’è che dopo 4 minuti di gioco il time out Acea fa capire anche al bellissimo pubblico di Biella che Datome e compagni non sono così concentrati.

Il capitano di Roma però suona la sveglia e già tra il primo e il secondo quarto la Virtus regala un parziale di 10-0 (40-53 per gli ospiti all’intervallo lungo) grazie al contributo di Peter Lorant e Bobby Jones.

L’ungherese non fa sentire la mancanza di Gani Lawal (0 punti, 0/4 al tiro, 0/2 ai liberi, 2 palle perse per un catastrofico -6 di valutazione), così come Aleksander Czyz. La coppia di lunghi dell’Acea segna infatti 29 punti in coppia e così Roma conclude il terzo quarto comodamente in vantaggio di 15 lunghezze (55-70).

Dall’altra parte Biella, tra infortunati e roster ai minimi termini, fa di tutto per salutare il proprio pubblico dopo 12 anni di Serie A che hanno regalato ai piemontesi anche una semifinale scudetto nel 2009, tra l’altro grazie al quarto di finale vinto su Roma.

A due giri di lancette dall’ultima sirena l’Angelico prova a rientrare, ma i giochi ormai sono fatti: l’Acea espugna il Lauretana Forum e in attesa dell’ultima giornata (in casa contro Montegranaro) si gode il suo terzo posto davanti a Milano e Siena.

Così coach Calvani al termine del match: “Lo avevo detto in sede di presentazione, è stata una partita strana dove abbiamo dovuto affrontare una squadra diversa dall’andata, che ha perso pezzi importanti del proprio roster, dove la nostra soglia di attenzione poteva fare la differenza. Abbiamo avuto un inizio inaspettato, poi nel prosieguo della gara abbiamo preso un margine consistente, che però ha fatto si che si abbassassero le difese, è umano a volte pensare che tutto sia fatto ma poi l’orgoglio di Biella, cui faccio i migliori auguri per un pronto rientro nella massima serie perchè è una realtà importante per il nostro basket, ha permesso di riaprire la partita”.

Negli altri incontri di giornata (giocati tutti in contemporanea) sia l’EA7 Emporio Armani che il Montepaschi vincono in trasferta: Milano espugna 78-69 il campo di Cantù nel derby mentre Siena vince in casa di Montegranaro 94-90.

Con il successo (87-74) su Pesaro la Cimberio Varese festeggia l’ufficialità del primo posto in regular season, così come Sassari, che conferma la seconda piazza grazie all’87-74 su Caserta.

A completare il quadro playoff due sorprese, ma non troppo, Reggio Emilia (6a) e Venezia (8a): la Trenkwalder però cade in casa con Cremona (78-87) mentre l’Umana spegne i sogni post season di Avellino battendo la Sidigas a domicilio (79-91). Infine, Bologna vince a Brindisi 97-83 in un match dal sapore vacanziero.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: