Basket: l’Acea Roma ospita Pesaro

Marco Calvani: “La Scavolini? Avversario da prendere con le molle”

di Paolo Sparro

virtus roma logoNIENTE VERTIGINICantù è lontana, ancora troppo lontana per pensarci fin da subito. C’è da fronteggiare la Scavolini al Palazzetto dello Sport, non solo per allungare la serie di tre successi consecutivi, ma dimostrare così di meritare un posto tra le grandi. Seppur la Virtus l’abbia spuntata solo al supplementare contro Montegranaro, i numeri di questa prima metà di stagione parlano chiaro. Prima per media rimbalzi conquistati (seppur lo sia anche per media palle perse) la squadra di coach Calvani si mostra fortissima tra le mura amiche e soprattutto letale da tre, collocandosi col 39,3% di media alle spalle di Varese e Cantù.

Se ai numeri complessivi aggiungiamo le grandi prestazioni di Datome (su tutti) e le risposte positive di Goss e Lawal, appaiono chiare sin da subito le ragioni del quinto posto capitolino.

Se i tifosi sognano, classifica alla mano, trovandosi a -2 da Cantù e Siena, coach Calvani riporta tutti con i piedi per terra. “Dobbiamo cancellare tutti i ricordi della sfida di settembre, a parte quello dei due punti portati a casa. Nel girone di ritorno tutte le squadre raddoppiano le forze da mettere in campo, sapendo di dover puntellare una posizione in classifica o di dover racimolare punti salvezza con meno turni a disposizione. Pesaro non sarà da meno ma troverà una Virtus che vuole consolidare la quinta posizione, cercando di mantenerla quanto più a lungo possibile e se si presenterà l’occasione di scalarne anche un’altra”.

Le premure del coach di Roma sono tutte per il nuovo acquisto dei marchigiani Rok Stipcevic, ex EA7 Emporio Armani Milano. Il croato è stato decisivo nell’ultimo successo di Pesaro, giunto dopo 11 sconfitte consecutive. “Cominciamo questa seconda parte di stagione contro una Scavolini diversa da quella affrontata nella prima giornata, che può contare su di un giocatore importante come Stipcevic in grado di dare equilibri diversi e un efficace asse con il pivot, come visto contro Avellino. Si tratta di una partita da prendere con le molle, come tutte nel campionato italiano.”

La Virtus ritrova Taylor, mentre non sarà della partita D’Ercole ancora alle prese con guai fisici già palesati nella sfida precedente contro la Sutor.

LA GIORNATA – Assegnati gli otto posti per la Final Eight riparte la corsa al campionato giunto alla prima giornata di ritorno. Apre le danze Milano, che va a Caserta a caccia della sesta vittoria consecutiva in trasferta. A disposizione del coach Scariolo torna Radosevic richiamato dal prestito in Lituania per fronteggiare la partenza di Hendrix. Le ‘scarpette rosse’ hanno rescisso solo per la stagione in corso il contratto con l’americano, che andrà a giocare nel Lokomotiv Kuban.

La capolista Cimberio cerca il bottino pieno nella gara casalinga contro Brindisi per tenere a bada le inseguitrici (Sassari su tutte). La situazione infortuni complica la situazione dei biancorossi che non potranno contare su Ere e Banks. Reduce dal roboante successo contro la Montapaschi, Sassari sarà impegnata in casa di Biella. I piemontesi scivolati all’ultimo posto della classifica dopo il k.o. di domenica scorsa dovranno fare gli straordinari per fermare i cugini Diener, principali artefici del 96-66 su Siena. Le sorprese potrebbero arrivare dagli ultimi innesti in casa Angelico con gli acquisti di Pinkney, Rochestie e Tsaldaris.

Tra le altre gare in programma Bologna – Cremona e VeneziaCantù. I veneti guidati al successo di misura in casa di Varese (87-85) dai 27 punti di Szewczyk possono contare anche sul play Clark rientrato da poco e subito decisivo con la Cimberio. Non sarà facile per la Chebolletta replicare il largo punteggio con cui si imposero all’andata né confermare i precedenti a favore (51 vittorie su 67 incontri).

Si giocano una fetta importante della lotta salvezza Montegranaro (alla seconda casalinga di fila) e Avellino, entrambe reduci da k.o.  Nuovo cambio in panchina per i campani dove Cesare Pancotto rileva l’ex secondo Ginluca Tucci, che termina la sua avventura alla Sidigas con 2 successi in 8 giornate. Chiude la giornata la “solita” Siena impegnata nella gara interna con Reggio Emilia. I biancoverdi dopo aver confermato la propria imbattibilità in Eurolega (4 successi su 4) cercheranno di riprendere il cammino in campionato contro la Trenkwalder. Più che su Taylor e Cinciarini gli emiliani dovrebbero contare sul fattore stanchezza per riuscire a spuntarla.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: