Basket: Acea Roma, attenta a Biella

Coach Calvani: “Snodo importante della stagione, non abbassiamo la guardia”

di Paolo Sparro

virtusroma2 PUNTI PER LA COPPAPrima del 2013 per l’Acea Roma e prima in assoluto per Marco Calvani contro Cancellieri. La gara casalinga di domenica alle ore 18.15 oppone la Virtus all’Angelico Biella in quella che potrebbe essere la partita decisiva per l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. L’Acea, reduce dal successo di Brindisi che ha confermato quanto di buono fatto in questa stagione vuole restare agganciata alle prime della classe e scacciare, sin da domani, gli spettri di una clamorosa esclusione dalla Coppa Italia.

L’impegno non è dei più proibitivi e anche i precedenti remano tutti a favore dei capitolini: alla quattordicesima giornata la Virtus non perde in casa dal 1996/97 mentre i lombardi non hanno mai vinto in trasferta. Al Palazzetto si scontrano la migliore e la peggiore nei tiri da tre con i capitolini che viaggiano intorno al 40% delle realizzazioni dall’arco. Una statistica fortificata anche dalla presenza di due effettivi della Virtus nella Top 5 stagionale: Phil Goss col 48% e soprattutto Lorenzo D’Ercole (52,5%), che con Biella potrebbe tagliare il traguardo delle 200 presenze nella massima serie.

Nei 27 precedenti c’è sostanziale equilibrio (15-12), con i capitolini nettamente avanti solo negli scontri casalinghi (11-3).

La Virtus è favorita, ma serve attenzione. Il rispetto dell’avversario è il ‘credo’ di coach Calvani, che alle facili sentenze oppone i fatti: “Si tratta di una gara delicata che non deve essere presa sottogamba: un’analisi superficiale potrebbe descrivere un incontro tra due squadre di rango differente, ma basta guardare alla partita che Biella ha giocato domenica scorsa contro Milano per dare la dimensione di un team che ha costretto a due overtime una formazione di grandissima qualità e fisicità come l’Olimpia”. Tra gli ospiti un occhio di riguardo ai “vecchi” Soragna e Jurak oltre all’interessante Tray Johnson sostituto di Brackins, infortunato al polso.

A differenza di altre realtà, il mercato non ha portato volti nuovi agli ordini di Calvani. Nelle partite delicate la stanchezza ha compromesso il potenziale rendimento di alcuni effettivi del quintetto tanto che molti, a metà stagione, paventano la necessità di innestare altri giocatori. A tal proposito il coach ha annunciato una novità: “Allungare le rotazioni? Avendo deciso di comune accordo di non intervenire sul mercato abbiamo bisogno di forze fresche dalla panchina, è per questo che domani Matteo Tambone sarà in campo e giocherà alcuni minuti, visto che è sicuramente il più pronto ad andare in campo di tutti i nostri giovani”.

LA GIORNATA – È Milano – Cantù il big match della quattordicesima di Serie A. Un derby lombardo insolito con i padroni di casa in lotta fino all’ultimo per centrare l’accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Un successo (con la concomitanza di risultati dagli altri campi) garantirebbe alle ‘scarpette rosse’ la qualificazione con un turno d’anticipo. Scariolo può contare sull’innesto di Marques Green, play ex Avellino, per invertire la tendenza negativa di fine 2012. Tra gli ospiti il volto nuovo è quello di Kevin Anderson (guardia), ma è improbabile che tolga sin da subito posto a Tabu. Trinchieri, fresco coach della nazionale greca, può contare su tutti i suoi effettivi e su una serie di 3 successi (con oltre 20 punti di differenza) negli ultimi incontri. I brianzoli, a +18 sui rivali, non hanno un buon feeling con il Forum di Assago: in 75 incontri solo 17 vittorie.

Trasferte abbordabili per Varese e Sassari. La Cimberio, matematicamente primi in caso di vittoria, sono attesi dall’ultima della classe, Pesaro, mentre i sardi cercheranno di fare bottino pieno nel catino di Caserta. Scontro diretto nella corsa all’ottava piazza: dopo la sconfitta con l’Acea Roma, Brindisi vola a Bologna per difendere la propria posizione dall’assalto delle ‘ V nere’ (a -2 dai pugliesi). Le altre formazioni coinvolte, Venezia e Reggio Emilia, se la vedranno rispettivamente con Cremona e Avellino. Chiude la giornata il posticipo di lunedì sera tra Siena e Montegranaro, con i toscani, trascinati in casa del Fenerbahce da Bobby Brown, che cercheranno di allungare ulteriormente la loro striscia positiva.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 7 Gennaio 2013

    […] aveva avvisato i suoi alla vigilia. L’Acea però non ha recepito il messaggio e dopo un ottimo primo periodo contro l’Angelico […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: