Libertà di stampa: l'Italia guadagna qualche posizione

Il “world press freedom index” di Reporter sans frontieres promuove l’Italia. Nove punti in più rispetto al 2013, merito di un contraddittorio decreto anti-diffamazione che di fatto non ancora stato approvato