Passo indietro per la Virtus Roma: brutta sconfitta contro Brescia 53-83

Peggior partita della stagione per la Virtus, travolta in casa da Brescia con un pesante -30. Passo indietro per Roma dopo la vittoria in trasferta a Trento

Dopo la bellissima rimonta a Trento della scorsa giornata, la Virtus Roma fa un grande passo indietro contro la Leonessa Brescia. Padroni di casa che non riescono mai ad entrare in partita, soprattutto a causa dei molti errori al tiro (19/65 dal campo). Squadra apparsa sottotono, Dyson e Jefferson su tutti. Brescia invece sull’onda dell’entusiasmo, dopo la qualificazione alle top 16 di Eurocup, trova una bella vittoria fuori casa.

LA GARA – Dopo i primi minuti dove Roma sembra poter tener testa a Brescia, gli ospiti prendono il largo prima con due triple di Sacchetti e poi con la schiacciata di Lansdowne, che porta al primo timeout di coach Bucchi (8-16). Dopo un timido accenno di reazione della Virtus, tre triple di fila di Silins ricacciano indietro i capitolini, che da qui in poi non si riprenderanno più. Finale di quarto che si chiude con molti errori al tiro di Roma sul 15-25.

Il secondo quarto continua sulla stessa riga del finale del primo. Abass sotto canestro fa ciò che vuole, incontenibile per gli avversari. La Virtus continua a sbagliare molto: tutta la squadra appare molto confusa e con poche idee, e l’ ennesima tripla di Silins porta il punteggio sul 17-34. Il più in difficoltà è Dyson, che perde tre palloni in pochi minuti, poco brillante per tutto il match. L’unico che prova a reagire è Buford, con 7 punti nei secondi 10′.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il primo tempo si chiude con pessime percentuali per Roma sia da due (9/28), ma soprattutto da 3 (1/9); tutto il contrario per la Germani Brescia, molto precisa al tiro soprattutto da 3 con un 7/12.

Durante l’intervallo commosso ricordo di Marco Solfrini, bresciano di nascita consacratosi a Roma negli anni d’oro dei capitolini.

Alla ripresa la musica non cambia, con la Virtus Roma che continua a sbagliare molto al tiro e Brescia che si limita a controllare il risultato. Numeri sempre più impietosi da dietro l’arco per la squadra di Bucchi per un terribile 2/17. Nell’ultimo quarto la squadra lombarda dilaga contro una Roma mai in partita che ormai ha già gettato la spugna. Il match si conclude con un distacco di 30 punti degli ospiti sul 53-83.

La Virtus era chiamata a confermarsi dopo la trasferta vittoriosa di Trento, ma così non è stato. Prestazione più brutta della stagione, che evidenzia ancora i limiti di questa squadra, come dichiarato dallo stesso Bucchi nel post partita: “Non siamo continui e la squadra da questo punto di vista è giovane e inesperta: l’esperienza è anche la capacità di rimanere sempre sul pezzo ogni partita.

Il calendario non aiuta Roma, che chiuderà l’anno con due trasferte difficili: giovedì 26 dicembre contro i campioni in carica di Venezia, e il 29 a Reggio Emilia.

VIRTUS ROMA – GERMANI BASKET BRESCIA 53-83 (15-25; 28-47; 40-63)

Roma: Cusenza ne, Moore ne, Alibegovic 12, Rullo 8, Dyson 5, Baldasso 5, Pini, Farley ne, Spinosa ne, Jefferson 9, Buford 9, Kyzlink 5 All: Bucchi

Brescia: Zerini, Warner 4, Abass 13, Cain 12, Vitali 9, Laquintana 4, Lansdowne 14, Veronesi, Silins 17, Guariglia 2, Moss, Sacchetti 8 All: Esposito

Matteo Bandino

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: