Civitanova, che rimonta! La Lube conquista il suo 5° scudetto

In una meravigliosa gara-5 la squadra di De Giorgi ribalta tutto a Perugia conquistando il titolo al tie-break dopo esser stata sotto 0-2

civitanova

La gioia di Civitanova per la conquista dello scudetto (immagine via lubevolley.it)

Quella tra Cucine Lube Civitanova e Sir Safety Conad Perugia sarà una finale scudetto che ricorderemo per molto tempo, soprattutto per ciò che si è visto ieri nella decisiva gara-5. Avanti 2 set a 0, i padroni di casa avevano il titolo di campioni d’Italia in pugno, ma il bello del volley e dello sport è che non è detta l’ultima parola fino al termine di ogni match.

E così è stato per la squadra di Fefè De Giorgi, capace di reagire grazie ai colpi di un fantastico Osmany Juantorena, eletto MVP grazie ai suoi 16 punti con il 57% in attacco conditi da 2 ace e 2 muri, e a un eccezionale supporting cast.

La partita

Dicevamo di Perugia, che nei primi due set, conclusi rispettivamente sul 25-22 e sul 25-21, aveva dato, soprattutto ai suoi caldissimi tifosi, di poter centrare una nuova vittoria (e la conquista del titolo) contro i rivali si può dire ormai “di una vita”: sì perché Civitanova contro la Sir Safety Conad fino a ieri sera aveva un non invidiabile record di 4 finali consecutive perse contro la squadra di Lorenzo Bernardi.

Invece, gli ospiti trovano le forze per restare in partita, prima con un netto 25-12 nel terzo parziale di gioco, poi con un tirato 25-21 del quarto set e infine il tie-break, nel quale Leal (autore di 2 muri a inizio parziale) e compagni hanno impresso il definitivo sigillo della rimonta, certificando il 15-10 finale con un attacco di Sokolov.

I marchigiani a distanza di due anni dall’ultimo scudetto, conquistano così il quinto titolo della loro storia. E non è finita qui, perché sabato prossimo 18 maggio la Lube Cucine affronterà a Berlino nella finale di Champions League lo Zenit Kazan, assoluto dominatore della competizione grazie ai suoi quattro trionfi consecutivi nelle ultime stagioni, tra cui quello di appena un anno fa, quando proprio Civitanova a sua volta subì una rimonta che lasciò l’amaro in bocca.

Una cosa è certa, dopo la conquista del titolo a Perugia, De Giorgi e i suoi faranno di tutto per essere padroni d’Italia e d’Europa.

Le parole dei protagonisti

Osmany Juantorena (Civitanova): “È uno scudetto straordinario, il più bello per me e non riesco a descrivere le sensazioni che provo in questo momento. Dopo il 2-0 tutta Italia era convinta che la partita fosse finita ma noi siamo rientrati con il cuore ed abbiamo fatto un’impresa incredibile per vincere qui a Perugia. Faccio i complimenti alla società perché dopo tante finali perse ti rimane sempre questo fantasma in testa. Complimenti anche alla Sir per la bella serie ma i Campioni d’Italia siamo noi”.

Fefé De Giorgi (Civitanova): “Sono felicissimo come tutti. Oggi abbiamo fatto un’impresa perché tutti conosciamo la forza di Perugia soprattutto in casa, ma non sono riusciti a spezzarci. I ragazzi sono stati determinati a volerla vincere fino alla fine. Credo che il lavoro che abbiamo fatto puntava a creare un po’ più di equilibrio nella partita perché nelle precedenti il nostro potenziale non si era espresso, abbiamo lavorato molto sull’aspetto della tenuta di squadra. Per me è una doppia soddisfazione perché sono molto legato all’ambiente Lube Volley, come tredici anni fa ho fatto una foto con i miei figli per ricordarci come siamo cambiati dal primo storico scudetto”.

Massimo Colaci (Perugia): “Prima di tutto complimenti alla Lube. Nello sport bisogna dare sempre merito ai vincitori e se hanno vinto è perché sono stati più bravi di noi. Cosa ci è mancato? Forse volevamo chiuderla subito e poi strada facendo ci siamo innervositi. Mi è capitato in carriera di vincere partite sotto 0-2 e di perderle avanti 2-0. Onore a loro, peccato per noi”.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: