Basket, un terzetto al comando della Serie A Beko

  • lega-serie-a-beko

Nella quinta giornata italiani finalmente protagonisti. Il Banco di Sardegna cade a Cantù, la Grissin Bon supera Milano e Venezia vince a Brindisi.  Male Varese, ko in casa contro Trento, e Roma, che regala il primo successo a Pesaro

di Giorgia Limiti

lega-serie-a-bekoLE SORPRESE – C’è tanta Italia nella vittoria della Grissin Bon Reggio Emilia, che infligge la prima sconfitta in campionato all’EA7 Emporio Armani Milano (77-76). I lombardi nonostante un Alessandro Gentile sempre più leader, lascia i due punti al Palabigi. Per i padroni di casa, più della metà del fatturato complessivo della gara, porta la firma degli italiani (Mussini 3, Polonara 9, Della Valle 12, Cervi 7, Cinciarini 13).

Sicuramente un ottimo segnale per il movimento cestistico nazionale, con una domanda che sorge spontanea: ci vorrebbero, forse, più allenatori “coraggiosi” pronti a mandare in campo i nostri giovani? Reggio Emilia e coach Menetti possono essere sicuramente un esempio da seguire.

Espugnare il PalaWhirlpool da neopromossa non è da tutti: ci riesce però la Dolomiti Energia Trento, che grazie ad un fantastico terzo quarto vince sul campo dell’Openjobmetis Varese, alla terza sconfitta consecutiva (70-76). Tra i protagonisti del match, Davide Pascolo, un altro italiano che ben figura in questa giornata (14 punti e 22 di valutazione).

IL MIGLIORE – 30 di valutazione e 27 punti in 35 minuti di utilizzo. Signore e signori, vi presentiamo Myles Anthony, autentico trascinatore della Consultinvest Pesaro, che centra la prima vittoria in campionato, rimontando l’Acea Roma di coach Dalmonte da -17 (89-87). Anche in questa partita prezioso il contributo degli italiani, con Musso (15 punti) e Raspino (11 punti) che chiudono la gara con 14 e 12 di valutazione.

LA CERTEZZA – Sta crescendo e maturando sempre più. Anche in una delle giornate più nere della sua Milano, Alessandro Gentile sta diventando una certezza: 29 di valutazione e 23 punti, con 4/8 da 2, 3/5 da 3 e 6/6 ai liberi, conditi da 3 assist. Fondamentale.

I “RIMANDATI” – Dopo la bella prestazione offerta nella scorsa giornata contro Roma, calano mostruosamente le percentuali realizzative dalla lunga distanza del Banco di Sardegna Sassari che, anche a causa di un 8/30 da 3 punti perde a Cantù (79-75), contro un’Acqua Vitasnella che conquista così la seconda vittoria consecutiva e si porta a 6 punti in classifica.

Sam Young prova a trascinare i suoi ma non ci riesce. Resta sempre ferma a quota zero punti la Pasta Reggia Caserta che non riesce ad abbandonare il fondo della classifica. Con la Vanoli Cremona finisce 66-81 ed è di ieri la notizia dell’esonero di Lele Molin. L’incarico di coach è stato dato ad interim a Vincenzo Esposito e all’altro assistente della squadra campana, mentre è stato confermato il GM Marco Atripaldi.

5^ GIORNATA SERIE A BEKO
Consultinvest Pesaro – Acea Roma 89-87
Enel Brindisi – Umana Reyer Venezia 74-81
Openjobmetis Varese – Dolomiti Energia Trento 70-76
Acqua Vitasnella Cantù – Banco di Sardegna Sassari 79-75
Pasta Reggia Caserta – Vanoli Cremona 66-81
Upea Capo d’Orlando – Sidigas Avellino 67-81
Giorgio Tesi Group Pistoia – Granarolo Bologna 72-73
Grissin Bon Reggio Emilia – EA7 Emporio Armani Milano 77-76

CLASSIFICA
Reggio Emilia, Sassari e Venezia 8 punti; Cantù, Milano, Avellino, Brindisi e Cremona 6; Bologna (-2), Trento, Roma, Pistoia e Varese 4; Capo d’Orlando e Pesaro 2; Caserta 0.

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: