Basket, la Virtus Roma parte bene: Caserta ko 75-62

  • Logo_Virtus_Roma_trasparente-400px
    Virtus Roma ko a Biella

Davanti al proprio pubblico l’Acea conquista i primi due punti del campionato e nonostante qualche indecisione dovuta all’esordio, i ragazzi di Dalmonte hanno già dato l’impressione di essere una squadra operaia

di Graziano Rossi

Logo_Virtus_Roma_trasparente-400pxCome si suol dire, buona la prima. Nell’esordio della Serie A Beko 2014/15 la Virtus Roma vince in casa 75-62 contro la Pasta Reggia Caserta e si prende i primi due punti della stagione. La squadra di coach Luca Dalmonte, nonostante qualche problema dovuto al feeling da migliorare tra i giocatori, ha però già dimostrato di essere in grado di soffrire.

Sì perché i campani, arrivati nella Capitale a ranghi ridotti e con Howell febbricitante, più di tanto non hanno potuto contro il trio composto da Kyle Gibson (arrivato in estate a Roma da Pistoia) da 21 punti, Jordan Morgan che mette subito a referto una doppia doppia da 12 punti e 10 rimbalzi e a un Melvin Ejim che in quanto ad atletismo potrà dire la sua in questo campionato.

Dall’altra parte, come già detto, la mancanza dei vari Vitali, Sergio e Young e una rotazione a sette uomini, non ha permesso a Caserta di reggere a lungo. Per Lele Molin comunque buoni segnali, soprattutto quando, negli ultimi minuti, i suoi giocatori sono riusciti a risalire dal -17 al -7, con il punto esclamativo a chiudere la partita grazie a una tripla Acea firmata De Zeeuw.

In casa Virtus Roma ci sarà sicuramente da lavorare, perché i giocatori stanno ancora entrando in sintonia tra di loro, ma una cosa sembra essere già visibile a tutti: una squadra costruita quasi da zero anche quest’anno si butta letteralmente su ogni pallone, con risultati che, almeno per quanto si è visto ieri, potrebbero dare qualche soddisfazione..

In ogni caso coach Dalmonte sembra essere già consapevole del valore dei suoi giocatori, come detto da lui stesso nella conferenza stampa post partita: “In parte la prestazione mi ha sorpreso, abbiamo avuto una buona solidità e non ci siamo fatti irritare quando all’inizio non riuscivamo a realizzare molti dei tiri aperti costruiti da tre punti, soluzione del quale a un certo punto abbiamo abusato. Abbiamo continuato ad avere fiducia, sprecando alcune situazioni facili per concretizzare ma senza mai mollare il manubrio. È un segnale da cui ripartire, bravi i giocatori a cancellare tutti i punti interrogativi. Dobbiamo migliorare qualche rientro difensivo però ho visto tanti possessi di altruismo, sempre con un passaggio in più, portiamo a casa questa partita facendo tesoro della solidità dimostrata”.

Volgendo quindi lo sguardo alle prossime partite, tra due giorni ci sarà anche l’esordio in Eurocup con la trasferta in Belgio contro lo Spirou Charleroi, mentre domenica prossima, nel posticipo della seconda giornata, l’Acea sarà di scena a Venezia in casa della Reyer, ieri vittoriosa sul campo di Avellino.

Acea Virtus Roma-Pasta Reggia Caserta 75-62 (14-16, 38-30, 55-41)
Acea Virtus Roma:  Ejim 7,  Triche 5,  Jones 5,  D’Ercole 3, Sandri 2, De Zeeuw 11, Kuschev ne, Finamore ne, Gibson 21, Stipcevic 9, Morgan 12, Pullazi ne. All. Dalmonte
Pasta Reggia Caserta:  Howell 4, Gaines 17, Mordente 5, Vadi ne, Tommasini 6, Michelori 5, Tealdi ne, Moore 7, Scott 18, Vinciguerra ne. All. Molin

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: