Ecco che… Elisa è tornata!

L’uscita di due singoli nel corso dell’ultimo anno ne ha annunciato il lento ritorno sulla scena musicale. A poco meno di tre anni da Ivy, esce domani 15 ottobre “L’amore vola”, ultimo lavoro dell’artista friulana. 100% italian!

di Valentina Palermi

fonte immagine: vivanotte.it

fonte immagine: vivanotte.it

Un cambio di rotta, pur mollando le cime dall’altro capo del mondo. L’ultima sua pubblicazione risale al 2010, quando con “Ivy” si era cimentata con alcune cover (dai Queens of the Stone Age a Ligabue) e proposto pezzi inediti (Fresh Air, Nostalgia – per la quale aveva inciso una versione in curdo –, Sometime Ago).

Elisa aveva poi rotto il silenzio come un cristallo, lo scorso anno, grazie alla limpida potenza della sua voce, realizzando con la collaborazione del Maestro Ennio Morricone Ancora qui”, lead-track della colonna sonora del capolavoro di Quentin Tarantino “Django Unchained”. E dopo aver lanciato il primo singolo ufficiale – arrangiato da Davide Rossi, in passato al lavoro con Goldfrapp e Coldplay – tra stills, effetti visivi in slow motion, giochi di ombre e luci, fedele al suo gusto per la sperimentazione e le sonorità d’oltremanica, arriva domani con il nuovo album omonimo “L’Anima Vola”.

Come sua buona abitudine, un progetto che vanta numerose featuring – al di là del suo duetto con Luca Carboni in “Vieni a vivere con me”, contenuto però nel nuovo lavoro del romagnolo “Fisico & Politico”. Dal lavoro a due voci di “E scopro cos’è la felicità” insieme a Tiziano Ferro, al nuovo omaggio del Liga –  il quale “a volte trova esattamente le parole che vorrei dire, ma che non riesco” – che a pochi anni di distanza da “Gli ostacoli del cuore” realizza per lei un nuovo brano.

Ma quello con il rocker di Correggio non è l’unico ritorno di fiamma della cantautrice di Monfalcone, che – dopo “Basta così” – incontra infatti la penna di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro in “Ecco che”. Pezzo di cui sicuramente sentiremo parlare molto presto – seguendo su Twitter i cinguettii di Elisa e del regista Giovanni Veronesi – essendo già pronto il nuovo videoclip e visto che è stato selezionato dallo stesso Veronesi per entrare a far parte della soundtrack del suo ultimo film “L’ultima ruota del carro”.

fonte immagine: gossip.fanpage.it

fonte immagine: gossip.fanpage.it

Undici tracce (“Lontano da qui”, “Pagina bianca”, “Un filo di seta negli abissi”, “Maledetto labirinto”, “A modo tuo”, “Specchio riflesso”, “Non fa niente ormai”, oltre a quelli già citati) già disponibili in pre-order su iTunes ad un prezzo speciale, con cui Elisa si avvicina stabilisce nuovamente un contatto con i  suoi fans. Lo fa parlando di lei, raccontando anche dei cambiamenti vissuti durante la maternità, esprimendo la grande forza emotiva che un lavoro del genere le ha richiesto, come ha recentemente dichiarato. “Per trovare il coraggio di scrivere un intero album in italiano c’è voluto del tempo, quasi 16 anni”: tanto è passato da quando aveva lasciato tutti a bocca aperta con il perfetto inglese di “Labyrinth”, e poco meno dal primo (vittorioso) debutto in salsa sanremese di “Luce tramonti a nord est” nel 2001.

Un progetto musicale, questo, che ad un primo ascolto incontra già il consenso di larga parte dei suoi aficionados, diversamente da quanto invece è accaduto per la scelta dell’artwork della cover dell’album – il profilo dell’artista friulana sovrastato dal suo nome in semplici caratteri giallo fluo e un retro total white  spezzato da punti e tratteggi neri – che su Facebook è stata criticata, derisa, decisamente non compresa.

fonte immagine: elisatoffoli.com

fonte immagine: elisatoffoli.com

Ben presto sarà tuttavia possibile anche incontrarla dal vivo, grazie ai meet&greet organizzati all’interno dei punti vendita Feltrinelli di Milano (Via Piemonte) e Roma (Via Appia Nuova), rispettivamente il 15 e il 22 ottobre, dove  come da tradizione autograferà le copie del suo album. Oppure sentirla sulle maggiori emittenti radio, dove parteciperà agli incontri promozionali in programma. C’è invece da avere un po’ di pazienza e attendere il mese di marzo per ascoltarla on stage prima che inizi L’Anima vola Tour, al via il 7 da Conegliano (Treviso). Per fare  tappa nei palazzetti delle maggiori città dall’8 al 24 (Padova, Torino, Genova, Firenze, Napoli, Pescara, Perugia, Bologna e Milano).

E per Roma? Il 15 marzo Elisa dà appuntamento alla città al Palalottomatica. Le prevendite sono già aperte: in questo caso, finalmente, non c’è più da aspettare.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 4 Novembre 2013

    […] vista di nuovo proprio pochi giorni fa in occasione della tappa romana del tour promozionale per l’uscita dell’album “L’anima vola” alla Feltrinelli: “sempre emozionante, vivendola anche da fan. Rincontrarla dopo aver suonato per […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: