Tennis: Fognini al top tra gli azzurri

  • Fognini (Rl91, Wikimedia Commons)

Momento magico per l’azzurro, numero 16 del mondo. Infranto un digiuno lungo 34 anni. Sara Errani regina tra le donne

di Gabriele Farina
(su Twitter @Gabri3_0)

Fognini (Rl91, Wikimedia Commons)

(fonte immagine: Rl91, Wikimedia Commons)

Il 13 e il 16. Non è il nuovo film di Ficarra e Picone (ricordate “Il 7 e l’8”?), ma sono “soltanto” due cifre che definiscono il miglior tennista italiano al momento in circolazione. Fabio Fognini ha raggiunto nella semifinale del torneo di Umago (Croazia) la tredicesima vittoria consecutiva. Non è un record per il tennis azzurro (Adriano Panatta ha raggiunto quota sedici), ma è un primato per il sanremese, mai così alto anche a livello di ranking. Poco importa se il torneo si è chiuso poi con la vittoria di Tommy Robredo, 6-0 6-3 in finale contro l’azzurro.

Entrato nella top 20 dopo il titolo di Amburgo, “FF” ha raggiunto la posizione numero 16 nella graduatoria Atp: erano trentaquattro anni che un italiano non superava “quota 18”. Renzo Furlan si era fermato una lunghezza sotto, Omar Camporese, Andrea Gaudenzi e Andreas Seppi avevano raggiunto il diciottesimo posto e l’ultimo a riuscire a fare meglio è stato il suo commissario tecnico, Corrado Barazzutti, capitano azzurro di Coppa Davis e Fed Cup, che nel 1979 era al dodicesimo posto mondiale dopo essere stato anche numero 7. Dodici è stato, invece, il miglior piazzamento in carriera di Paolo Bertolucci, raggiunto quaranta anni fa.

Il miglior piazzamento azzurro è stato raggiunto da Adriano Panatta, quarto al mondo nell’anno in cui trionfò al Roland Garros e agli Internazionali d’Italia. Correva l’anno 1976.

Non cambia nulla, invece, per le posizioni di vertice. Il serbo Novak Djokovic (12.310 punti) rimane in vetta con un vantaggio rassicurante sullo scozzese Andy Murray (9.360); completa il podio lo spagnolo David Ferrer (7.120), che precede di poco il più celebre connazionale Rafael Nadal (6.860). Quinto lo svizzero Roger Federer (5.875), al quale non ha giovato più di tanto il cambio di racchetta. A seguire il ceco Tomas Berdych (4.865), l’argentino Juan Martin Del Potro (4.500), la coppia francese Jo-Wilfried Tsonga (3.480) e Richard Gasquet (3.045) e lo svizzero Stanislas Wawrinka, decimo con 2.915 punti.

Andreas Seppi resta stabile al numero 24 del ranking; immutata anche la posizione di Paolo Lorenzi, fermo al settantesimo posto. Nella top 200 rientrano Filippo Volandri, Matteo Viola e Flavio Cipolla.

Errani regina tra le italiane – Se gli azzurri sorridono, le azzurre festeggiano. Sara Errani si conferma nella top ten, occupando il sesto posto nel ranking Wta (5.100) punti. L’americana Serena Williams si rafforza in vetta con 11.705 punti, davanti alla russa Maria Sharapova (9.010) e la bielorussa Victoria Azarenka (8.825). Precedono la romagnola anche la polacca Agnieska Radwanska (6.165) e la cinese Na Li (5.555). Dal settimo al decimo si trovano la ceca Petra Kvitova (4.435), la francese Marion Bartoli (4.365), la tedesca Angelique Kerber (3.970) e la danese Caroline Wozniacki (3.660). Subito dietro Roberta Vinci, compagna di Errani nel doppio, con 3.220 punti. Più dietro, Francesca Schiavone, Karin Knapp e Flavia Pennetta.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 28 Ottobre 2013

    […] trono di numero uno italiano a Fabio Fognini, che si è messo in mostra a luglio, vincendo il suo primo torneo ATP e bissandolo subito dopo ad Amburgo. Raggiunto il best ranking il ligure è tornato però il […]

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: