Basket: Roma espugna Reggio Emilia e va sul 2-2

In gara-4 l’Acea soffre fino all’ultimo ma supera la Trenkwalder 71-68 e pareggia la serie. Domani si torna nella Capitale

di Graziano Rossi
@grazianorossi

logo virtus romaEra una partita importante quella di ieri sera e la Virtus non l’ha sbagliata. Grazie alla vittoria 71-68 in casa di Reggio Emilia in gara-4, l’Acea ribalta questa volta a suo favore il fattore campo e conquista il 2-2 nella serie.

Il ritorno in campo di Gani Lawal e Jordan Taylor ha dato i frutti sperati. Soprattutto il play americano, capace di guidare la squadra in diversi momenti delicati del match, con i suoi 18 punti, 8 rimbalzi, 2 assist e 6 falli subiti è stato determinante per tenere a galla la Virtus.

Roma infatti, dopo aver chiuso avanti di 10 punti all’intervallo lungo (28-38), nel terzo quarto ha subito un imponente parziale di 22-8 della Trenkwalder che ha consentito a Donell Taylor e compagni di andare in vantaggio 50-46 al 30’.

Da questo momento in poi 23 dei 25 punti segnati dall’Acea nell’ultimo periodo sono stati messi insieme dal solito Datome (20 punti ieri sera) e dall’asse play-centro composto dai già citati Lawal e Taylor. I dieci minuti finali sono stati scanditi da un punteggio sempre in bilico, con entrambe le squadre che raggiungevano al massimo tre punti di vantaggio.

I canestri decisivi arrivano dalla lunetta: la girandola di tiri liberi ha premiato la Virtus grazie alla precisione di Taylor, Datome e soprattutto Bobby Jones, che con i 2 unici punti decisiva della serata ha consegnato a Roma un importante risultato e il pareggio per 2-2 nella serie. Ottima la prova di Peter Lorant, che con 9 punti e soprattutto 9 rimbalzi, ha dato una mano sia in difesa che in attacco, grazie al 3/5 da 2, 3/3 ai liberi e 4 falli subiti.

Un successo, quello al PalaBigi, che consente a Marco Calvani di tirare un sospiro di sollievo in vista di gara-5, in programma domani sera al Palazzetto dello Sport.

Ecco le parole del coach della Virtus al termine della partita: “Sono molto contento di questo risultato, soprattutto per aver visto una squadra simile a quella di gara-2. È stata una partita abbastanza equilibrata, nel secondo quarto abbiamo concesso soltanto 8 punti alla Trenkwalder, mentre nel terzo periodo abbiamo subito il break di Reggio e si è reso necessario il timeout per arginare il loro attacco. La reazione ha dimostrato il grande carattere della squadra, siamo riusciti a riprendere la partita facendo le cose viste nei primi due quarti. Adesso è come se fossimo sullo 0-0, andiamo a Roma e ricominciamo la serie su tre partite. Sono rimasti tre incontri, non ci sarà più tempo per commettere errori che si pagheranno caramente. Siamo a posto dal punto di vista atletico, confidiamo di poter spendere più energie rispetto a quanto fatto oggi essendo riusciti a rimettere in campo due giocatori importanti come Taylor e Lawal. Vorrei spendere due parole per Lorant, per me è stato il miglior giocatore della partita, ha dato un grande contribuito sotto ogni punto di vista”.

Trenkwalder Reggio Emilia – Acea Virtus Roma 68-71 (17-19, 28-38, 50-46)

Trenkwalder Reggio Emilia: Jeremic 5, Taylor 19, Brunner 8, Antonutti 3, Bell 13, Veccia ne, Filloy 3, Slanina 7, Cervi, Silins, Cinciarini 10. All. Menetti
Acea Virtus Roma: Goss, Jones 12, Tambone ne, Tonolli ne, Gorrieri ne, D’Ercole, Datome 20, Bailey, Taylor 18, Lawal 10, Czyz 2, Lorant 9. All. Calvani

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: