Basket: Acea Roma a caccia di conferme

Coach Calvani: “Rispettiamo Bologna, ma abbiamo le carte in regola per vincere”

di Paolo Sparro


SI PUÒ FARE
Dal Taliercio all’Unipol Arena. Seconda trasferta consecutiva per la Virtus Roma che, dopo aver regolato 67-75 la Reyer a Venezia, affronterà domani alle 18:15 la SAIE3 Bologna. Una partita abbordabile per l’Acea, nonostante i precedenti in terra emiliana non siano certo rassicuranti: seppur le “V nere” abbiano capitolato in casa solo 7 volte su 45, quest’anno non hanno ancora trovato la giusta continuità. La situazione a Bologna è alquanto delicata: alla sconfitta nel derby di domenica con la Trenkwalder Reggio Emilia (77-68) ha fatto seguito la pressione della proprietà su Ricky Minard, che finora ha tradito le aspettative. Secondo il Resto del Carlino, l’a.d. Sabatini avrebbe già comunicato all’agente del giocatore l’intenzione di non puntare più sul suo assistito.

Per cercare di capitalizzare al meglio il momento di difficoltà degli avversari Roma si affiderà, come da copione, al suo uomo più in forma: Gigi Datome. L’ascesa dell’ala è certificata dai numeri che vedono il nazionale sardo infallibile nei liberi in trasferta da oltre un anno.

C’è grande ottimismo ma anche consapevolezza, la partita è tutta da giocare. Lo si evince dalle parole di Marco Calvani (qui la nostra intervista audio), che da un lato rimarca  “il momento di buona condizione non solo tecnica e fisica ma anche mentale della squadra”, dall’altro ricorda che “Hasbrouck, Minard e Smith sono americani di ottimo livello. Il primo è uno dei giocatori più importanti che prende più tiri all’interno della squadra. Minard è in un momento difficile quindi noi saremo ancora più attenti per evitare che colga l’occasione per ripresentarsi al meglio. Smith è un collegamento fra gioco interno e gioco esterno. Dovremo fare attenzione, perché hanno tante frecce nel loro arco”.

Nella sua analisi il coach capitolino rimarca anche l’importanza di Poeta e Gigli per le sorti degli emiliani: “L’asse play-pivot, insomma, è ottimo. In più aggiungo che loro due sono un valore aggiunto per il club e per i compagni che stanno in campo con loro, perché mettono in campo tutto ciò che hanno, tutte cose che non si vedono nelle statistiche ma che fanno la differenza“.

LE ALTREDi seguito gli altri incroci della nona giornata di Serie A. L’inarrestabile Varese, finora imbattuta in campionato, attende tra le mura amiche Reggio Emilia. Gli emiliani vogliono proseguire la striscia di 5 vittorie di fila e per farlo si affideranno al solito Andrea Cinciarini. A sospingere la Trenkwalder verso il successo non ci saranno solo le giocate del giovane play di Cattolica, quanto il tifo delle inseguitrici. Sassari su tutte non dovrebbe avere problemi a sbarazzarsi di Cremona passata dalle mani di Caja a quelle del suo (ex) assistente Gresta. Impegni casalinghi per i fanalini di coda, Montegranaro e Avellino alle prese rispettivamente con Milano e Brindisi. I marchigiani dovranno cercare l’impresa contro un’Olimpia che recupera Bourusis dopo gli acciacchi in Eurolega, mentre i campani proveranno ad interrompere la striscia positiva dei pugliesi (4 vittorie di fila). A caccia di riscatto Venezia in trasferta a Biella e scontro diretto nelle zone basse della classifica tra Pesaro e Caserta.

Chiude la giornata il big match di lunedì che oppone Cantù a Siena. I lombardi potrebbero pagare la delusione continentale in un match fondamentale per la rincorsa alla capolista. Gli ospiti invece vengono da 7 vittorie nelle ultime 8 gare disputate e proveranno a vendicarsi sin da subito della cocente sconfitta in Supercoppa proprio ad opera della squadra di Trinchieri (80-73).

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: