I Top & Flop degli Europei di calcio femminile: Francia – Italia

Esordio da incubo nella 13ª edizione degli Europei di calcio femminile: Francia 5 – Italia 1. Le Azzurre della Bertolini vengono annientate.

Per le Azzurre cominciano male gli Europei di calcio femminile 2022 che si disputano in Inghilterra. Era noto che la Francia sarebbe stata nettamente avvantaggiata nel confronto con le ragazze del Ct Milena Bertolini. Il divario tecnico e fisico è tutto notevolmente a favore delle transalpine guida da Corinne Catherine Diacre. L’Italia tenta nei primi minuti del match tenta di celare il gap con la ditta Marie-Antoinette Katoto & C., ma spreca al 4’ un’occasione d’oro da distanza ravvicinata con Barbara Bonansea. Al primo vero affondo (9’), però, la Francia chiude subito la pratica: “gioco-partita-incontro”. Il resto è solo pura cronaca. Alla fine della prima frazione di gioco, la situazione è imbarazzante: Francia 5, Italia 0. Le ragazze di Diacre surclassano le azzurrine con un pesante passivo di 5-1. Il gol della bandiera è di Martina Piemonte. Milena Bertolini avrà il compito di risollevare il morale delle sue giocatrici. L’avventura europea non è né finita né compromessa, ma ora il percorso è tutto in salita. Debutto da dimenticare: incubo francese!

TOP PLAYER – SIMONETTI

Entra al 46’ al posto di una spenta e spaesata Manuela Giugliano. Con lei nel secondo tempo, l’Italia riprende un po’ in mano le redini del gioco. La nerazzurra cerca di tenere su la squadra e di dettare i tempi della manovra. Il suo inserimento migliora sensibilmente la fluidità del gioco delle azzurre ed anche il numero delle occasioni create (comunque ben maggiore rispetto a quanto prodotto nel primo tempo, dove si annovera solo il tiro al 4’ della Bonansea). Flaminia ha il merito di farsi trovare pronta dalla c.t. Bertolini e ha saputo mostrare, in una zona nevralgica del campo, una forte determinazione che in parte ha contagiato positivamente anche le compagne. Va vicinissima al gol nel recupero, ma Bacha le nega la gioia della rete. Meriterebbe una riconferma da titolare nel prossimo match contro l’Islanda. Voto in pagella: 6,5. Furore e tenacia da vendere. Garra Charrúa!

FLOP PLAYER – GAMA

Nel ruolo di centrale difensiva, la bianconera fatica tantissimo anche per via dello strapotere fisico e tecnico delle rivali. Dovrebbe essere il faro della difesa, ma il caos generale in cui versa l’Italia colpisce anche lei. Non riesce a guidare la difesa, soprattutto quando deve aggredire subito le portatrici di palla francesi e nel momento in cui deve tenere la difesa alta e compatta. Sbaglia l’atteggiamento, il posizionamento ed il tempismo difensivo su alcune palle di facile lettura, mandando completamente in tilt anche i movimenti di tutte le compagne del reparto difensivo. Speriamo che già dalla prossima partita, Sara possa regalarci una performance importante riscattandosi per la brutta serata di ieri. Voto in pagella: 5. Non fa la bussola difensiva, ma è simile ad un pendolo di un vecchio orologio inceppato. Scrollarsi di dosso subito questa sconfitta. “FUORI GIOCO!”

Francesco Ciavarella

Immagine di copertina via twitter.com/JuventusNation

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: