Alessia Carlozzo

Classe 1986. Coltiva da sempre il sogno di tenere una sua rubrica per cuori solitari. Nel frattempo la parte più razionale del cervello l’ha portata a “tentare” di costruirsi una parvenza di professionalità ancora working in progress. Si è ritrovata a scrivere per Agenzia Radicale, a correre come direbbe Jay-Z per la “concrete jungle” di New York come Assistant Producer per il TG2, a speakerare per Radio Vaticana. E visto che nella vita serve un “piano B” ha intrapreso la strada della “Communications Consultancy” che detta così fa figo. Prima stagista presso l’IFAD – Nazioni Unite, poi consulente per l’organizzazione mondiale WFO e per il servizio civile della Regione Lazio. Oggi di stanza a Milano come responsabile comunicazione di MUBA Museo dei Bambini Milano e della sua fondazione. Nel mezzo Ghigliottina, il porto sicuro di una single a volte poco convinta.

Su Twitter @acarlozzo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: