Volley: Macerata e Piacenza, buona la prima

Nelle semifinali scudetto Modena e Perugia ko. Bene Trento e Cuneo nella caccia alla Challenge

di Gabriele Farina
su Twitter @Gabri3_0

Pallone-VolleyRispettato il fattore campo in gara-1 dei playoff scudetto di volley: la Lube Macerata doma una Casa Modena insidiosa, mentre la Copra Piacenza supera la Sir Safety Perugia dopo un set di “amnesia”.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE MACERATA  3-0 CASA MODENA – Vittoria sofferta per la squadra partita con la testa di serie n° 1. La truppa di Giuliani ottiene il diciottesimo successo di fila in casa (seppur si sia giocato a Osimo) contro un avversario apparso per lunghi tratti in grado di giocare alla pari, se non meglio. Primo set molto combattuto, con gli ospiti avanti 8-7 e poi sempre nella linea di galleggiamento fino alle battute decisive, quando un ace di Podrascanin sigla il 23-20: finirà 25-23 con un attacco di Stankovic. Il secondo è ancora più tirato. Un super Bartman regala con quattro ace un buon vantaggio alla squadra di Lorenzetti, avanti 14-11. I biancorossi tornano sotto, si combatte punto a punto. Il video check strappa il nuovo pari a Modena e dà il 22-20 a Macerata. I gialloblu non mollano e costringono il libero Henno agli straordinari. Una free ball che non cade sul 24 pari nel campo biancorosso è il preludio al 26-24, targato Simone Parodi. Nel terzo parziale gli ospiti non mollano sino al 18-14, con ace ancora di Podrascanin. Alla fine sarà 25-21, su un servizio out di Bartman.

Modena è una squadra di altissimo livello – testimonia Alberto Giuliani, allenatore della Lube –  e siamo riusciti a batterla col massimo scarto dinanzi a un pubblico che è riuscito a trasferire anche a Osimo l’effetto Fontescodella. La squadra si espressa bene sin dall’inizio nel muro-difesa, e nel corso della gara è poi cresciuta in fase di contrattacco e penso che questa sia stata la chiave del match.

Abbiamo giocato una buona partita – replica Angelo Lorenzetti, allenatore di Casa Modena da questo punto di vista sono assolutamente contento di quello che hanno fatto in campo i miei ragazzi. Ma evidentemente per battere la Lube giocare bene non basta, nelle prossime partite dovremo quindi essere straordinari.

COPRA ELIOR PIACENZA 3-1 SIR SAFETY PERUGIA – Tutto come previsto. La Copra Piacenza batte in quattro set la Sir Safety Perugia e si porta sull’uno a zero nell’altra semifinale scudetto. Partenza forte per Simon (15 punti per il centrale) e compagni, che regolano gli umbri nei primi due set (25-22 25-17). Quando sembra che sia tutto in discesa per i padroni di casa, Atanasijevic (dominatore come sempre con 26 palle messe a terra) decide che la partita non è finita e guida la riscossa. La squadra di Monti subisce il colpo e non riesce a rientrare nonostante una girandola di cambi. Il 12-25 con cui si chiude il parziale farebbe presagire l’inizio della rimonta. Il quarto set sarà invece gestito con relativa facilità dagli emiliani, grazie soprattutto alla forza del muro.

Nei primi due parziali abbiamo avuto la partita tra le mani – ha spiegato Luca Vettori, nominato mvp con 19 punti – dopodiché nel terzo abbiamo subito una defaillance che ha costretto coach Monti a sostituire gran parte del sestetto.

Credo che la battuta e la ricezione – ha replicato Andrea Giovi, libero umbro – siano state le chiavi della gara. Atanasijevic ha messo in campo una serie di battute impressionanti che ci hanno permesso di dare fastidio a Piacenza.

Prossimo turno (mercoledì 9 aprile, 20.30):

Casa Modena-Lube Macerata, Sir Safety Perugia – Copra Piacenza

PLAYOFF 5° POSTO – Non mancano le sorprese nelle sfide che daranno un posto per la Challenge Cup: la Cmc Ravenna sorprende 3-2 (25-13 32-34 25-17 20-25 15-12) la Calzedonia Verona, mentre il colpo grosso lo fa l’Exprivia Molfetta, che batte con lo stesso risultato (22-25 25-21 25-21 23-25 15-11) l’Altotevere Città di Castello. Nessun problema per la Diatec Trentino, vittoriosa in tre set (chiusi a 18, 17 e 21) sul parquet dell’Andreoli Latina. Cade in casa anche la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, battuta 1-3 (21-25 14-25 25-22 16-25) dalla Bre Lannutti Cuneo. Gara-2 è in programma per domenica: in caso di pareggio nella serie varrà il golden set.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: