A Gallarate riapre il MaGa

Dopo l’incendio, il Museo d’Arte Contemporanea rivive con la mostra Artisti per il MaGa

di Silvia Cresci

fonte immagine: architetto.info

fonte immagine: architetto.info

Questo mese di novembre si sta presentando piuttosto ricco di messaggi positivi che giungono dal mondo della cultura e dell’arte contemporanea.

Il primo segnale era venuto nei giorni scorsi dalla città di Napoli. Qui infatti si è tenuta la nuova edizione della manifestazione Futuro Remoto, dedicata come ogni anno alla divulgazione della cultura scientifica e alla quale è stato dato il titolo di Ricominciamo col cervello, in riferimento alla volontà di ripresa dopo l’incendio doloso che ha distrutto la Città della Scienza nel mese di marzo. La riapertura degli spazi espositivi è infatti coincisa proprio con l’inaugurazione della manifestazione, avvenuta lo scorso 7 novembre.

Una sorte del tutto simile era toccata al MaGa, il Museo d’Arte Contemporanea di Gallarate, nella provincia di Varese, anch’esso danneggiato da un incendio il 14 febbraio. Anche qui, come a Napoli è prevalsa la determinazione nel rispondere positivamente e con fatti concreti a quanto accaduto. Dopo l’evento sono stati infatti avviati tempestivamente i lavori di ristrutturazione dell’ampio complesso architettonico, così da consentire il ripristino delle attività nel più breve tempo possibile.

Ecco dunque che la mostra With a Little Help from my Friends. Artisti per il MaGa, in programma dal 23 novembre al 22 dicembre 2013 e la cui inaugurazione coinciderà proprio con la riapertura del museo, presenterà al pubblico le opere donate da più di cento artisti italiani che hanno voluto contribuire alla rinascita del MaGa dopo il rogo. A questa lodevole iniziativa finalizzata a rilanciare una struttura museale di così grande rilievo, da sempre impegnata nella conservazione e valorizzazione delle opere d’arte e nell’organizzazione di attività divulgative, eventi culturali ed esposizioni, hanno aderito tra gli altri Massimo Bartolini, Gianni Caravaggio, Diego Marcon, Nanni Balestrini, Irma Blank, nonché alcuni membri dell’Associazione dei Liberi Artisti della provincia di Varese.

Il Museo, la cui istituzione risale al 1966, quando fu fondato con il nome di Civica Galleria di Arte Moderna di Gallarate, ha sede in una struttura inaugurata appena nel 2010, che comprende al suo interno, oltre agli spazi espositivi destinati alla collezione permanente e alle mostre temporanee, anche una biblioteca, un archivio, ambienti destinati ai laboratori didattici e una sala per convegni.

fonte immagine: prealpina.it

fonte immagine: prealpina.it

La collezione permanente di arte contemporanea conta ormai più di 5000 opere tra sculture, dipinti, fotografie e oggetti, a cui vanno ad aggiungersi anche diversi depositi e comodati. Alcuni di questi capolavori sono firmati da artisti quali Mario Sironi, Carlo Carrà, Marco Signorini, Gino Severini, Renato Guttuso. Fortunamente nessuna delle opere ha subito danni a causa dell’incendio, in quanto si riuscì a evacuarle in tempo e trasportarle al sicuro.

With a Little Help from my Friends. Artisti per il MaGa

Dal 23 novembre al 22 dicembre 2013

Orari: 11.00 – 18.30 (martedì, mercoledì, venerdì); 11.00 – 21.00 (giovedì); 11.00 – 19.30 (sabato – domenica)

Ingresso gratuito

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: