Formula 1: Max Verstappen vince a Le Castellet e allunga nel mondiale

Sul circuito Paul Ricard è Max Verstappen a conquistare il GP di Francia, dimostrando quanto la Red Bull si stia dimostrando la monoposto migliore della griglia.

GARA – La Formula 1 ha un nuovo leader indiscusso: Max Verstappen. Questo è quanto si evince dall’esito del gran premio di Francia disputato sul circuito Paul Ricard. L’olandese ha il demerito di sbagliare l’approccio alla seconda curva e di cedere il passo alla Mercedes di Lewis Hamilton, che grazie a ciò passa a condurre la gara. Ma un errore grossolano di strategia degli uomini della stella rovinano i piani dell’inglese. Richiamando ai box Bottas, scatenano infatti un effetto domino che porta prima Verstappen poi lo stesso l’inglese (irritato per questa scelta in quanto sentiva un buon feeling con le gomme) a rientrare per il pit stop.

In questa sequenza di azioni torna in testa il pilota olandese, che cederà nuovamente la posizione per un nuovo pit stop. Da lì parte la rincorsa di “Mad Max” che si libera facilmente di Bottas e, a due giri dalla fine con una facilità disarmante supera Hamilton e conquista una vittoria che lo porta a +12 sul rivale.

GLI ALTRI – Dietro a Verstappen e Hamilton di loro arrivano i fidi secondi, Bottas e Perez, con il messicano sempre a suo agio con la Red Bull. La coppia Mclaren con Norris e Ricciardo si dimostra solida. Soprattutto il pilota australiano sembra finalmente aver trovato un buon feeling con la vettura. Buon 7° ed 8° posto per la squadra di casa, l’Alpine, che mette in mostra un buon passo gara in particolare con Fernando Alonso.

FERRARI – La Rossa merita un capitolo a parte. Ottima nelle qualifiche grazie ai lampi di Carlos Sainz e di Charles Leclerc, in gara si scioglie come neve al sole. Le analisi della vigilia prevedevano il Cavallino Rampante non brillante al Paul Ricard ma chiudere 11° e 16° riporta gli uomini di Maranello indietro di un anno.

F3 – In questo fine settimana ha corso anche la Formula 3, categoria che ha regalato emozioni e gioie alla Ferrari, visto che il fratello di Charles Leclerc, Arthu , seppur partendo ultimo in gara-1 ed in gara-3 si è reso protagonista in queste due gare di clamorose rimonte: nella prima ha recuperato 18 posizioni, in gara-3 altre 17 e, grazie alla griglia invertita, in gara-2, partendo dalla prima posizione, ha conquistato la vittoria. Per la cronaca, gara-1 è stata vinta da Smolyar e gara-3 dal figlio d’arte del campione di motociclismo Mick Doohan, Jack. Leader del campionato sempre Dennis Hauger.

Il prossimo appuntamento iridato è in programma domenica 27 giugno in Austria.

Andrea Pulcini

Immagine di copertina via twitter.com/GP_Report

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: