EURO 2020 | Top & Flop del secondo turno della fase a gironi

Il resoconto della nostra redazione sportiva sui migliori/peggiori team e giocatori del secondo turno del campionato europeo di calcio

Si è concluso ieri sera con il pareggio per 1-1 tra Spagna e Polonia il secondo turno della fase a gironi di UEFA EURO 2020 e siamo già a poche ore dall’inizio del terzo ed ultimo atto che delineerà il tabellone degli ottavi di finale della fase ad eliminazione diretta.

Saranno infatti i nostri Azzurri di Roberto Mancini, che, dopo aver ancora una volta vinto e convinto ed essersi qualificati alla fase finale con un turno d’anticipo contro la Svizzera (ne abbiamo parlato qui), scenderanno in campo alle ore 18 contro il Galles in un match valevole per il primo posto nel gruppo A. I gallesi infatti nell’ultimo turno si sono sbarazzati agevolmente della Turchia con il punteggio di 2-0 e si trovano al secondo posto del girone con 4 punti. Gli svizzeri invece hanno ancora possibilità di staccare il pass per la fase successiva nell’ultimo match contro la Turchia.

Nel gruppo B anche il Belgio si è qualificato in anticipo agli ottavi di finale e a punteggio pieno vincendo in rimonta per 2-1 sulla Danimarca grazie all’ingresso in campo decisivo di Kevin De Bruyne. A quota 3 punti si trovano Russia e Finlandia che nello scontro diretto ha visto vittoriosi i russi per 1 a 0 grazie ad una prodezza del calciatore dell’Atalanta Aleksej Miranchuk.

Nel girone C l’Olanda del C.T. Frank De Boer è la terza ed ultima qualificata con un turno d’anticipo agli ottavi di finale di EURO 2020 grazie al netto successo per 2-0 sull’Austria firmato da Memphis Depay e Denzel Dumfries. Gli austriaci adesso dovranno giocarsi la qualificazione nello scontro diretto contro l’Ucraina di Andrij Shevchenko, reduce dalla vittoria per 2-1 sulla Macedonia del Nord.

Grande delusione lo 0-0 dell’Inghilterra nel “derby” contro la Scozia per un girone D ancora apertissimo che vede momentaneamente al comando insieme agli inglesi la Repubblica Ceca dopo il pareggio per 1-1 contro la Croazia.

Il gruppo E è il girone più incerto dove all’ultima giornata può succedere di tutto. Conduce a 4 punti la Svezia che con la vittoria per 1-0 sulla Slovacchia li scavalca in classifica. Segue al terzo posto una deludente e criticata Spagna con 2 punti e infine la Polonia che può ancora sperare nel passaggio del turno.

TOP TEAM – OLANDA

Criticato alla vigilia degli Europei dalla stampa, dai tifosi e persino dal fratello Ronald per il sistema di gioco e l’atteggiamento tattico adottato che non si addiceva a loro parere a una nazionale come quella Orange, Frank De Boer invece fino a questo momento ha smentito tutti a suon di risultati. In un girone sicuramente non irresistibile, è vero, ma come si dice in questi casi “vincere aiuta a vincere”. Se era pronosticabile che la difesa fosse un perno fondamentale per questa squadra che fa di due leader come De Ligt e De Vrij due ossi duri da superare, l’Olanda ha stupito fino a questo momento per il suo collettivo e le palle goal che è riesce a crearsi con facilità. Si tratta di una nazionale che ha tante frecce nel proprio arco, dalla fisicità nel gioco aereo sulle palle inattive, al contropiede veloce e la tecnica di giocatori come Frank De Jong, Georginio Wijnaldum e Memphis Depay. Da non sottovalutare.

FLOP TEAM – FRANCIA

Dopo aver elogiato i galletti del C.T. Didier Deschamps nella partita inaugurale contro la Germania e ad aver sempre definito la Francia come la candidata numero uno per la vittoria finale del torneo questa volta, dopo il pareggio contro l’Ungheria, siamo costretti ad inserirla nell’olimpo delle squadre Flop di giornata. Nel tutto esaurito della Puskas Arena di Budapest solo Antoine Griezmann salva i Blues da una sconfitta che sarebbe stata a dir poco clamorosa. Sarà stato un incidente casuale di percorso? I francesi hanno peccato un pò di presunzione? Dalle stelle alle stalle.

TOP PLAYER – ROBIN GOSENS

E pensare che fino a poco tempo fa nessuno in Germania sapeva dell’esistenza di Robin Gosens. Invece in GermaniaPortogallo l’esterno che ammiriamo nel nostro campionato di serie A con la maglia dell’Atalanta, è stato devastante e si è meritato di diritto il titolo di Man of the match per aver travolto con le sue discese sulla fascia sinistra i difensori portoghesi. Un goal regolare di testa ed uno annullato in acrobazia che aveva fatto esplodere lo stadio, un assist per Kai Havertz, un autogoal provocato, cos’altro aggiungere? Ha fatto bene a non chiedere la maglia a Cristiano Ronaldo, questa volta la scena è tutta sua e di nessun altro. Inarrestabile

FLOP PLAYER – HARRY KANE

Ma siamo sicuri che il capocannoniere e miglior assistman della stagione in Premier League e Harry Kane, l’attaccante della nazionale inglese, siano la stessa persona? L’attaccante del Tottenham in due partite sembra quasi come se non fosse sceso in campo per la quantità di palloni toccati. I compagni non riescono a servirlo e i suoi movimenti non sembrano essere così funzionali per questa nazionale che ha bisogno dei suoi goal e delle sue giocate per provare a dire la sua in questa competizione. Può essere distratto dal mercato, che lo vede tra i protagonisti di lusso di questa sessione estiva?  Inesistente.

GIOCATORI IN VETRINA – ALEXANDER ISAK

Un altro pezzo pregiato del mercato che sta infiammando i principali club europei grazie alle sue prestazioni sensazionali in questo Europeo è Alexander Isak. Il giovane attaccante di origini eritree della Svezia è di proprietà della Real Sociedad ed è un classe 1999 dalle grandi qualità fisiche e tecniche. Nonostante sia un giocatore di un metro e novanta di altezza, il gioiellino svedese ha fatto vedere in queste prime due partite grandi abilità nell’uno contro uno e buona tecnica individuale nel dialogare con la squadra e per questi motivi lo abbiamo visto concludere spesso verso la porta contro la Spagna e la Slovacchia. Queste caratteristiche da centravanti moderno sono ormai sotto gli occhi di tutti. Continuerà a lasciare il segno? Di sicuro quest’estate le offerte non mancheranno.

Daniele Di Stefano

Immagine in copertina via twitter.com/cmercatoweb

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: