Supereroi e superpoteri per amarsi tutta la vita

La storia di Anna e Marco, una lotta alla ricerca della felicità grazie al suo autore, il regista Paolo Genovese

Paolo Genovese

Era previsto al cinema ma la pandemia ne ha inevitabilmente rimandato l’uscita. Così Paolo Genovese, regista romano di Perfetti Sconosciuti, per ora lo possiamo solo trovare in libreria.

In Supereroi (Einaudi, 2020) affronta il tema dell’amore e il mistero di come possa durare per sempre.

Il compito di svelare questo segreto è affidato ad Anna e Marco, lei una fumettista imprevedibile ed impulsiva che non riesce a legarsi a nessuno. Lui un professore di fisica che crede che tutto sia calcolabile e che ad ogni cosa ci sia una spiegazione.

Sarà un giorno di pioggia a farli incontrare sui Navigli di Milano e da quel giorno le loro vite cambieranno per sempre.

Due destini che si incrociano per caso e che non si potranno mai più dividere.

Nonostante il tempo, nonostante gli eventi, le distanze e nonostante la vita.

Perché per quanto ci si sforzi, arriva sempre qualcosa che non si può prevedere. Qualcosa che anche le leggi della fisica e della matematica non posso calcolare e spiegare.

Anna e Marco si conoscono che sono due giovani all’inizio della loro carriera, Anna ancora alla ricerca di spiccare il volo con il lavoro dei suoi sogni ma sicura che prima o poi sarebbe arrivato il momento giusto.

Un legame profondo con la sua coinquilina e migliore amica Tullia, nessun legame sentimentale, perché Anna non ama le convenzioni, anzi, l’idea di legarsi a qualcuno la terrorizza.

Proprio per questo, quando conosce Marco, poi sparisce.

Marco dopo la scomparsa di Anna dalla sua vita, arriva al momento di fare il grande passo della convivenza con la sua attuale ragazza, Pilar, promettente cardiologa prossima alla laurea. Anche se in cuor suo non ha mai dimenticato Anna.

Ma il destino è sempre in agguato.

Anna passa dal disegnare per strada a disegnare seduta dietro una scrivania e Marco, una mattina, vede la striscia di fumetti disegnata da Anna mentre fa colazione con Pilar, sulla scatola dei Corn Flakes.

Rintraccia l’azienda per cui lavora e arriva in tempo per la pausa pranzo. Si vedono. E da quel momento nessuno dei due uscirà mai più dalla testa e dal cuore dell’altro.

Marco il giorno in cui doveva trasferisti nella nuova casa con Pilar, svuota gli scatoloni. In quella casa, Pilar, ci andrà da sola.

Ed inizia così la vita insieme dei due protagonisti, non senza difficoltà e anche un time out nel mezzo.

Ma si ritrovano sempre.

Anche quando gli anni passano e rendono tutto diverso. Ma la risposta a tutto è proprio nel tempo.

Anna capisce che l’uomo perfetto non esiste, tantomeno l’amore perfetto, e che forse l’unica perfezione sta in quell’energia che lo fa resistere nel tempo.

Nessun amore dopo dieci anni è ugualmente intenso come quando è nato, nessuna convivenza può essere sempre uguale ai primi giorni, ai primi mesi, ai primi anni insieme.

È inevitabile che un rapporto cambi, che si evolva.

Il punto è se entrambi si evolvono insieme, se uno è disposto ad aspettare l’altro. Ma soprattutto è fondamentale sapersi ritrovare sempre.

“Dopo dieci anni tutte le coppie diventano supereroi?”
“No. Solo quelle che continuano a lottare.”
“E le altre?”
“Le altre resistono solo perché il cambiamento fa più paura della routine”

Un romanzo scandito da salti temporali che ripercorrono la loro storia, da quel giorno sui Navigli a quando Anna scoprirà di essere malata, e dopo vent’anni e mille avventure si troveranno ad affrontare la sfida più dura: la consapevolezza che il tempo può finire da un momento dall’altro ma anche che, i supereroi, continueranno a lottare.

La scrittura di Genovese è piacevole e scorrevole, i salti temporali rendono il racconto dinamico e mai noioso.

Anzi, una storia coinvolgente che arriva a commuovere.

Una storia che dimostra come si debba lottare per conquistare la felicità, a volte anche un po’ egoisticamente, perché la vita non fa sconti.

E che oggi, tempo in cui i rapporti sono più fragili e in cui la vita ci porta ad avere poca voglia di lottare anche nella vita sentimentale, forse può far recuperare quella voglia di sentirci anche noi dei supereroi.

Giada Giancaspro

Supereroi
di Paolo Genovese
Einaudi editore, 2020
pp. 288

 

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: