Moto GP, a Jerez assolo di Marquez

Nel circuito di casa, a Jerez De La Frontera, il campione mondiale in carica Marc Márquez risolve presto la gara diventando primo e staccando tutti come al solito, dimostrandosi quest’anno sempre più forte e determinato. Podio per il francese Zarco e Iannone, quarto Petrucci, male i ducatisti fuori in un incidente clamoroso, Rossi quinto

 

Siamo solo all’inizio del mondiale, ma sappiamo già chi sarà l’uomo da battere in questa stagione: Marc Márquez sta azzannando la stagione con una ferocia e una precisione disarmante per uccidere al più presto le speranze degli inseguitori. Se possibile, lo spagnolo, è diventato più affamato e più preciso di prima, rasentando la perfezione, sia nella gara precedente ad Austin, che nella gara di casa di oggi in Spagna, andandosi a prendere il primo posto, dopo pochi giri di avvicinamento e controllando la gara senza problemi fino alla fine.

Adesso è anche meno emotivo e più calcolatore, lo spagnolo in sella alla Honda, sapendo perfettamente quando spingere e quando gestire i tempi in gara, e una volta raggiunto il primo posto (oggi dopo un bel sorpasso su Jorge Lorenzo e Daniel Pedrosa) diventa veramente difficile cercare di sorpassarlo, lasciando agli altri le briciole.

Già, gli altri, quelli che sembrano fare un campionato a se. C’era Lorenzo in questa gara, un Lorenzo presente e prestante, che nella domenica in casa sa come far girare la sua Ducati, come gestirla curva dopo curva, come non gli riesce ormai da due anni su altri circuiti, e che per metà gara combatte, si difende, sembrando essere tornato quello di qualche anno fa, quando montava su una Yamaha e non lo si prendeva più e invece anche oggi lentamente è costretto a cedere il passo al campione del mondo e arretrare al secondo posto, che andava pure bene, se non che poi a pochi giri dal traguardo commettere un errore in chiusura di un controsorpasso sul compagno Andrea Dovizioso e uscire fuori pista tirando con se sia Desmodovi che Pedrosa.

E proprio Dovizioso sarà il più amareggiato di tutti, visto che partendo dalle retrovie stava recuperando posizione su posizione cercando di rimanere in corsa per il mondiale e cercando di superare il proprio compagno in Ducati e che invece lo ha tirato giù in una domenica di rabbia e frustrazione.

Pedrosa dal canto suo, pregustava il suo ennesimo podio sul circuito di Jerez, che ha raggiunto ben 9 volte sulle undici disputate, ma anche lui, dopo un’ottima gara (con una mano ancora non del tutto recuperata e operata da poco), viene trascinato fuori (con un salto clamoroso e per fortuna senza conseguenze) lasciando agli inseguitori le posizioni nobili del podio.

Gli inseguitori hanno i nomi di Johann Zarco e Andrea Iannone, il primo si conferma una costante nelle posizioni che vanno dalla prima alla sesta in ogni gara che corre da protagonista, il secondo conferma il grandioso weekend di qualifiche con una prestazione maiuscola difendendosi fino all’ultimo dagli attacchi degli altri due italiani Danilo Petrucci e Valentino Rossi. Una nota di merito va al giovane Franco Morbidelli che taglia il traguardo con un bellissimo nono posto che sa tanto di crescita e promozione in questa categoria.

La classifica del mondiale adesso si fa importante per Marc Márquez che dovrà girarsi a guardare alle proprie spalle dal sorprendente Zarco secondo in classifica generale con punti e già dalla prossima gara nel Gran Premio di Francia potremmo avere delle risposte interessanti.

In Moto2 totale dominio degli italiani che vincono quattro gran premi su quattro, oggi con il marchigiano Lorenzo Baldassarri del Team Pons HP40, precedendo il portoghese Oliveira e l’amico avversario Francesco Bagnaia.

In Moto3 vince il tedesco Oettl davanti a Marco Bezzecchi e Ramirez.

CLASSIFICA GRAN PREMIO Di SPAGNA:

1 M. MARQUEZ 41:39.678
2 J. ZARCO +5.241
3 A. IANNONE +8.214
4 D. PETRUCCI +8.617
5 V. ROSSI +8.743
6 J. MILLER +9.768
7 M. VINALES +13.543
8 A. BAUTISTA +14.076
9 F. MORBIDELLI +16.822
10 M. KALLIO +19.405

CLASSIFICA PILOTI MOTOGP:

1  MARQUEZ M. 70

2  ZARCO J.        58

3  VINALES M.    50

4  IANNONE A.    47

5  DOVIZIOSO A.46

6  ROSSI V.         40

7  CRUTCHLOW C.38

8  MILLER J.        36

9  PETRUCCI D. 34

10 RABAT T.       24

CLASSIFICA COSTRUTTORI:

1 HONDA   95

2 YAMAHA 76

3 DUCATI   62

4 SUZUKI  55

5 KTM       14

6 APRILIA 11

Sergio Basilio

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: