IX Giornata Nazionale UILDM: intervista a Cira Solimene

Fino a domenica 31 marzo prosegue la IX Giornata Nazionale UILDM – Assente Ingiustificato, campagna sostenuta anche da noi di Ghigliottina. Ne abbiamo parlato con Cira Solimene, Direttore Operativo dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare

Cira Solimene, Direttore Operativo UILDM

Cira Solimene, Direttore Operativo UILDM

Dott.ssa Solimene, siamo all’edizione numero 9 della Giornata Nazionale UILDM, realizzata in collaborazione con Cittadinanzattiva. Quest’anno quali obiettivi vi ponete per contrastare le barriere architettoniche sparse per tutta Italia, fisiche ma non solo?
Gli obiettivi della nostra IX edizione della giornata nazionale sono fondamentalmente due: uno, pratico e concreto, ma allo stesso tempo simbolico, è quello di devolvere tutti i soldi della raccolta fondi attraverso sms solidale al finanziamento di interventi di abbattimento di barriere architettoniche in alcuni degli edifici che avremo individuato attraverso il monitoraggio che si sta svolgendo in collaborazione con Cittadinanzattiva. L’altro obiettivo è quello di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica verso un tema che non è tenuto in giusta considerazione a causa di barriere in questo caso non fisiche ma mentali.

La UILDM si impegna da oltre 50 anni nel dare assistenza a persone affette da distrofie e altre malattia neuromuscolari, ma grazie ad ‘Assente ingiustificato’ evidentemente andate oltre, rivolgendovi a tutti i bambini e ragazzi con difficoltà. La divulgazione di questi temi, spesso molto difficili da recepire, secondo lei può essere fatta anche dai comuni cittadini semplicemente diffondendo notizie ed iniziative come quella che state promuovendo?
Sicuramente la diffusione di notizie ed iniziative come la nostra da parte dei cittadini è importante ma non basta. Per questo oltre che di informazione parliamo di sensibilizzazione. Quello che cerchiamo di far passare con la nostra campagna annuale non sono solo i contenuti legati al progetto specifico, ma anche tutti quei temi e valori che ci contraddistinguono in quanto organizzazione di volontariato. Temi quali quelli della solidarietà, da un lato, e dell’impegno civico dall’altro. Allora non solo diffondere notizie, ma anche comunicare – attraverso l’esempio delle centinaia di volontari che quotidianamente scelgono di dedicare una parte del proprio tempo alla nostra mission – che la possibilità di contribuire a rendere migliore questo mondo c’è ed il volontariato, in quanto cittadinanza attiva, può essere un valido strumento di questo cambiamento.

Domenica 31 marzo, giorno di Pasqua, la vostra campagna di sensibilizzazione si conclude. Sono previste altre manifestazioni durante il 2013?
Il 31 marzo si conclude solo una fase della campagna che è quella legata alla raccolta fondi attraverso sms solidale o distribuzione del gadget, la farfalla di peluche con gli ovetti di cioccolato. Le attività del progetto ‘Assente Ingiustificato’ invece proseguiranno con il monitoraggio nelle scuole, che contiamo di chiudere per fine maggio, e poi l’analisi dei risultati, entro la prima settimana di luglio. Fondamentale in tal senso il contributo di Cittadinanza con la quale condivideremo la pubblicazione dei risultati che avverrà nell’ambito della loro campagna Imparare Sicuri nel mese di settembre, e poi sempre con Cittadinanzattiva contiamo di poter organizzare un evento congiunto – magari il 3 dicembre in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità – in occasione del quale potremo dare visibilità al primo intervento di abbattimento di barriere architettoniche a scuola reso possibile dalle donazioni degli italiani che ci hanno sostenuto.

Secondo lei un network più grande di associazioni, onlus, Istituzioni, potrebbe essere maggiormente utile? A volte si nota un certo ostracismo tra le varie unioni, fondazioni, e altri tipi di associazione.
La prima parola dell’acronimo UILDM è ‘unione’. Per quanto retorica possa sembrare l’espressione “l’unione fa la forza” mi sembra quella più indicata per rispondere a questa domanda.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: