I Top & Flop della Serie A: la 35ª giornata di campionato

Le pagelle della nostra redazione sportiva sui migliori e peggiori team e giocatori dell’ultimo turno della Serie A.

La 35ª giornata della Serie A è stata giocata tra sabato 08/05/2021 e domenica 09/05/2021.

TOP TEAM – NAPOLI

La trasferta contro lo Spezia è una prova della grandezza di questo Napoli targato Gattuso. I partenopei strapazzano letteralmente le aquile nere. Il confronto è tutto a favore degli ospiti, grazie al loro netto strapotere fisico e tecnico. Poi, quando in campo puoi contare su campioni come Politano, Zielinsky, Insigne, F. Ruiz e, soprattutto, Osimhen, tutto diventa molto più facile. Nel corso del match, i campani hanno esibito un gioco corale ed elegante votato alla supremazia territoriale e all’attacco. La lotta per un posto in Champions ora è un dovere assoluto: si tratta di un risultato raggiungibile e non più di un miraggio. Atto di forza!

FLOP TEAM – LAZIO

Per il calcio capitolino non è certo un buon momento. Alle delusioni romaniste, si aggiungono ora quelle laziali. La Lazio, dopo esser rientrata con pieno merito nella lotta Champions, subisce un grave arresto a Firenze. La Viola vince per 2-0, giocando meglio dei propri avversari. Alla squadra di Simone Inzaghi è mancato il solito apporto alla manovra da parte del centrocampo, che è parso troppo molle. Alcune pedine cardine dello scacchiere biancoceleste sono apparse anche svogliate e poco concentrate. Tutto questo, oltre alla bella prova della Viola, ha determinato la bruciante sconfitta, che sembra quasi precludere l’obiettivo Champions. La Lazio deve dare il tutto per tutto in questo rush finale di campionato, provando a vincere le restanti prossime tre partite. Vietato sbagliare!

TOP PLAYER – OSIMHEN

È tornato. Ed è tornato alla grande. Victor ha ricominciato a segnare con prolificità. Infatti, con la doppietta rifilata allo Spezia raggiunge la doppia cifra al suo primo anno di Serie A. L’ex punta di diamante del Lille Olympique Sporting Club ha messo in mostra le sue grandi doti di velocista e di goleador. Ha vinto ogni duello contro i propri avversari, risultando incontenibile e particolarmente temibile. Se riuscirà ad avere un rendimento più costante, la prossima stagione diventerà un top player della Serie A e non solo. Adesso capiamo perché viene paragonato al mitico Didier Drogba. Voto in pagella: 8. Quando gioca è un protagonista del match: una freccia nigeriana. Lo chiamavano Humble Victor!

FLOP PLAYER – RADU

Nella serata “no” di Firenze, la squadra laziale non riesce ad esprimersi al suo solito livello. Il centrocampo e la difesa sono traballanti. Il peggiore in campo è risultato essere il totem Stefan Radu. Il grande centrale rumeno soffre il duo d’attacco della Viola formato da Sua Eccellenza Ribery e dal giovane gigante Dusan Vlahovic. Quest’ultimo, autore di una splendida doppietta, mette in crisi l’intero reparto arretrato della Lazio. Radu sembra non reggere il confronto fisico e in velocità con le punte della Fiorentina. Rimedia un giallo al 66′. Al 75′ Inzaghi lo richiama in panchina. Voto in pagella: 5. Occorre recuperare la miglior condizioni fisica e mentale per il finale di stagione. In balia di Vlahovic!

Francesco Ciavarella

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: