Tennis, Sinner si ferma ad un passo dal sogno: a Miami vince Hurkacz 7-6 6-4

Si ferma in finale lo splendido cammino di Sinner nel Masters 1000 di Miami, sconfitto in due set da Hubert Hurkacz.

Dopo un torneo da sogno, Jannik Sinner deve arrendersi al compagno di doppio Hubert Hurkacz, che si aggiudica il Masters 1000 di Miami. Dopo le ottime prestazioni durante tutto il torneo, il 19enne azzurro è apparso spento e molto nervoso, commettendo molti errori durante tutta la partita.

IL MATCH

Il primo set inizia subito in salita per Sinner, che subisce subito un break nel secondo game. Sul 3-0 per Hurkacz però, trova un’immediata reazione portando rapidamente il set sul 3-3. L’undicesimo game sembra essere quello della svolta, dove Sinner strappa nuovamente il servizio al polacco, ma non chiude il set e subisce subito il contro-break a zero. Nel tie-break l’italiano è molto impreciso e Hurkacz ne approfitta aggiudicandosi agevolmente il primo set (7-4).

Al rientro dopo la pausa, Sinner sembra aver subito la botta e crolla sotto i colpi dell’avversario, che si porta sul 4-0. Ma come accaduto nel primo set, l’italiano trova di nuovo la forza di reagire e si rifà sotto 4-3. L’altoatesino ci prova fino all’ultimo, sfiorando anche il pareggio ma non basta, con Hurkacz che si aggiudica il match in due set (7-6; 6-4).

Sinner si ferma ad un passo da un sogno, una sconfitta da cui avrà molto da imparare ma che non cancella quanto di ottimo fatto per tutto il torneo. Hurkacz, dopo aver eliminato due big come Tsitsipas e Rublev, completa una settimana perfetta vincendo il suo primo Masters 1000 in carriera.

Matteo Bandino

Immagine di copertina via twitter.com/marcodimaio

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: