Giornata contro la violenza sulle donne: per una lotta quotidiana

Come ogni 25 novembre la Giornata contro la violenza sulle donne sottolinea l’importanza di fare prevenzione per evitare soprusi e femminicidi. Solo in Italia morte nel 2021 oltre 100 donne.

Abbiamo chiesto alla nostra redazione cosa significa “violenza sulle donne“. Perché questa è una lotta quotidiana che necessita di prevenzione, ascolto, per non lasciare sole tante, troppe donne che ogni giorno subiscono soprusi fisici o mentali, o peggio, muoiono ammazzate.

I pensieri che seguono li pubblichiamo in forma anonima, come condiviso con la redazione:

Violenza sulle donne non è solo quella fisica. È anche psicologica e verbale. È il “se l’è cercata, guarda com’era vestita” alle vittime di stupro. È scambiare per passione il potere e la brama di possesso di un assassino in un femminicidio.


Sulla questione della Violenza di Genere e dei femminicidi si parla tanto ma, troppo spesso, a vanvera. Bisogna sempre tener presente che la questione è culturale e sociale ancor prima che personale e privata. Indubbiamente ogni storia di violenza è a sé, non esiste il prototipo della “vittima perfetta” né quello del “violento perfetto” e le sfaccettature emotive sono tante quante le singole storie. Ma al di sotto del “personale” c’è un substrato culturale che sostiene e giustifica la violenza sulle donne in quanto “cattive ragazze”, “disubbidienti” e inadatte a corrispondere all’immagine di angelo del focolare multitasking e sempre in ordine che tanto piace alla società. Manca inoltre un programma serio ed efficace di educazione sentimentale (e sessuale) nelle scuole che insegni agli adulti del futuro una realtà tanto semplice quanto sgradevole da accettare: nessuno appartiene a nessun altro e la corrispondenza amorosa non si può pretendere né imporre per sempre.


Essere uomo non significa imporre la propria forza e violenza su una donna. Essere uomo, invece, significa rispettare una donna dandole sempre voce ed ascolto. Con il rispetto della donna si risolvono tutti i problemi. In questo modo, un uomo migliora la propria vita e quella della donna e così facendo si migliora la società civile assicurando il progresso e, soprattutto, un futuro più roseo e felice alle prossime generazioni.


Fissare dei margini in cui costringerti, colpirti per fartici stare dentro, pensarti come proprietà, silenziare il tuo dissenso: la violenza sulle donne è multiforme e pervasiva, frutto di un sistema da abbattere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: