F1, a Barcellona torna Lewis Hamilton il dominatore

Nel GP di Spagna vittoria mai messa in discussione per Lewis Hamilton, mentre alle sue spalle si scatena un putiferio tra incidenti, ritiri e strategie. A completare il podio Bottas e Verstappen. Deludente prova delle Ferrari, che chiude la gara con Vettel 4° e Raikkonen costretto al ritiro

Hamilton festeggia sul podio la vittoria al GP di Spagna

Lewis Hamilton parte primo ed in questa posizione chiude la gara portando a casa una prestigiosa ed importante vittoria. Parte con una forte emozione il Gran Premio di Spagna a Barcellona. A regalarla a piloti e pubblico è Romain Grosjean, che dopo il disastroso impatto a muro in regime di safety car a Baku si rende protagonista di un altro sciagurato evento che gli costa 2 punti sulla patente e la perdita di 3 posizioni sulla griglia a Monte-Carlo.

All’uscita dalla terza curva il pilota francese va in testacoda ma, invece di assecondare la sua vettura fa di tutto per tornare in pista creando il panico e costringendo al ritiro Hulkenberg e Gasly. Un’azione spregiudicata che poteva provocare danni ben peggiori e che vede infuriare il Team Principal della scuderia statunitense Haas, Gunther Steiner, che vede svanire altri punti preziosi per la classifica costruttori. Ad aumentarne il rimpianto la buona prova, culminata col sesto posto finale del suo compagno di squadra, Kevin Magnussen.

Alti e bassi per Sebastian Vettel: il pilota della Ferrari riesce a sopravanzare Valtteri Bottas al via ed a conquistare la seconda posizione. Un piazzamento che alla fine della corsa non è riuscito a mantenere, chiudendo il gran premio al quarto posto, costretto a un pit stop supplementare a causa – secondo gli uomini di Maranello – dell’eccessivo consumo degli pneumatici; un problema questo dovuto ad un cambio in corsa della Pirelli, che ha deciso di togliere alle gomme 0,4 millimetri.

Un dato che può sembrare insignificante ma, che, per quanto visto in gara, con le Mercedes che di solito soffrivano le gomme e che invece sono andate a mille, con la Ferrari che al contrario ha avuto grossi problemi con gli pneumatici. Restando alla rossa di Maranello scialba la prova di Kimi Raikkonen, costretto al ritiro a causa di un problema alla sua power unit.

Analizzando la “gara degli altri” da segnalare la buona prova di Sainz, che chiude settimo, ma, soprattutto di Leclerc che, patito un iniziale adattamento alla nuova realtà della Formula 1 sta portando la Sauber più in alto di quanto si potesse credere facendo conquistare alla scuderia che ha riportato in Formula 1 l’Alfa Romeo un altro, prezioso, punto.

Appuntamento ora a Monaco, sede del prossimo gran premio in programma il prossimo 27 maggio.

Ordine d’arrivo GP di Spagna

1) Lewis Hamilton
2) Valtteri Bottas
3) Max Verstappen
4) Sebastian Vettel
5) Daniel Ricciardo
6) Kevin Magnussen
7) Carlos Sainz Jr.
8) Fernando Alonso
9) Sergio Perez
10) Charles Leclerc

Classifica Piloti

1) Lewis Hamilton 95 punti
2) Sebastian Vettel 78
3) Valtteri Bottas 58
4) Kimi Raikkonen 48
5) Daniel Ricciardo 47
6) Max Verstappen 33
7) Fernando Alonso 32
8) Nico Hulkenberg 22
9) Kevin Magnussen 19
10) Carlos Sainz Jr. 19

Classifica Costruttori

1) Mercedes 153 punti
2) Ferrari 126
3) Red Bull 80
4) Renault 41
5) McLaren 40

Andrea Pulcini

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: