La risposta al cyberbullismo si chiama prevenzione

Foto diffuse senza autorizzazioni, contatti non voluti, offese. Le violenze che colpiscono in rete rappresentano l’allarme sociale su cui si confrontano aziende e istituzioni: le strategie convergono nella prevenzione